Home > Vivara > L’isolotto di Vivara riserva sempre sorprese

L’isolotto di Vivara riserva sempre sorprese

PROCIDA – L’isola di Vivara che nel 2002, con decreto ministeriale 24/06/2002 (pubblicato in G.U. n. 225 del 25/09/2002), è diventata una riserva naturale statale nonché sito di importanza comunitaria e zona di protezione speciale nell’ambito della rete Natura 2000, al di là delle lunghe vicissitudini tecnico-legali, concede sempre nuove emozioni e scoperte.

Proprio sotto questo profilo importante osservazione quella effettuata negli ultimi tempi dal prof. Costantino D’Antonio, noto ambientalista, dal 2008 Delegato LIPU per le isole di Procida e di Vivara e dal 2016 componente del comitato di gestione della Riserva Naturalistica Statale Isola di Vivara, sulla più piccola delle isole dell’Arcipelago Campano. «Un paio di anni fa, esattamente il 9 aprile 2016, – dice il prof. D’Antonio – ho trovato a Vivara un insetto poco comune, anche se diffuso in tutta Italia. Si tratta del Mesophylax aspersus, una specie di insetto a diffusione euro mediterraneo. In Italia è presente in tutte le regioni tranne la Sardegna. Le larve vivono in acque dolci anche temporanee o torrentizie; la specie ha una predilezione per le caverne. Il ritrovamento nella riserva naturale statale di Vivara è alquanto insolito, data l’assenza di luoghi umidi dove la specie può svolgere il suo ciclo biologico. La sua osservazione è stata fatta nell’aprile del 2016 durante uno studio delle farfalle presenti nella riserva; il tricottero è stato attirato da una lampada a raggi U.V. proveniente verosimilmente da una cisterna di acqua dolce di una delle due isole vicine (Ischia o Procida). È la terza volta – conclude il prof. Costantino D’Antonio – che questa specie viene osservata in Campania e la prima volta nella provincia di Napoli; le altre due segnalazioni furono fatte ai Regi Lagni nel 1973 e in una grotta nel comune di Avella, nel 1985. Interessante può essere anche ricordare il ritrovamento di questa specie nell’isola di Ponza nel 1966, dal prof. Consiglio della Sapienza di Roma».

                                                                   

Potrebbe interessarti

Procida aderisce al Potess “Piattaforma Online per la Trasmissione ed Erogazione dei Servizi”

PROCIDA – Il Comune di Napoli ha predisposto ed approvato in giunta lo schema di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *