Procida: il pensiero del giorno

Come leggo sul blog: Comune di Procida, relativo all’ordinanza n. 139/2010 , riguardante il nuovo piano di incremento per la raccolta differenziata dei rifiuti  che prevede  anche la raccolta dei rifiuti Umidi. Per semplificare la raccolta l’Amministrazione ha predisposto delle tabelle esemplificative che trovate di seguito e che è possibile visionare anche  sulla home page del sito de comune.

E NOI DICIAMO: ERA ORA, NON E’ MAI  TROPPO  TARDI

Fin qui nulla da eccepire -la differenziata “sa da fare”.
Sarà un’impresa ardua, molto, ma, molto  difficile e la strada è lunga e faticosa.

Sappiamo tutti che con la raccolta della differenziata come è stata scadenzata creerà non seri problemi.

Diciamo che è molto complessa specie per chi ha piccolo locale di cucina e senza balconi.

Sacchetto per il metallo –  carta –  plastica- l’indifferenziata- l’umido- sono  5 contenitori.

Persone  che non sapranno rispettare  i giorni stabiliti, per quel tipo di rifiuti

I contenitori della carta, è stato già detto altre volte, non servono specie quando piove.

Solo tre giorni a settimana per la raccolta dell’umido – già nel periodo invernale diventa antigienico avere rifiuti in casa, come le anteriori  di pesce, cipolle, patate marce, e via dicendo…

Immaginiamoci  i mesi caldi, già a partire dal mese di aprile fino a fine ottobre. Metteremo a schiudere i pulcini nelle cucine.

Senza parlare dei ristoranti,  pizzerie, bar ,ecc. correranno il rischio di chiusura dai NAS.

Egr. Sindaco non si può  scrivere un’ordinanza e accompagnarla con la “supplica”: Ne diamo diffusione con la  SPERANZA (quale?) che sia di chiarimento per tutti, (per chi?) ma consapevoli che la strada è lunga (così si  allunga di più) e che molti altri passi ecc. ecc.

Credo che per rendere questo sacrosanto servizio il primo “passo” da fare, sia quello di raccogliere tutte le sere l’umido-

Poi un giorno la plastica , metallo e carta. L’indifferenziata da tener conto che ci sono i pannolini degli anziani e bambini con cacca e pipì e il ciclo femminile che certamente non son di meno delle teste di pesci, anteriore di polli ecc. ecc. quindi la raccolta deve essere effettuata minimo tre volte a settimana.

Non serve più  di tanto a sensibilizzare la gente se il servizio è ben articolato“scorre da se”.

Forse così  si riuscirà ad avere anche le strade più  pulite. Se veramente vogliamo dare inizio a un discorso serio per la raccolta differenziata.

Non mi sento di esortare contro l’ordinanza, ma, credo che va rivista e ritoccata.

Chi fraveca e sfraveca nun perde maje tiempo.

Salva Costa da Procida

Potrebbe interessarti

Raccolta rifiuti inerti domestici

PROCIDA – Il Comune informa che Mercoledì 16 gennaio 2019 dalle ore 13.00 alle ore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.