Home > associazionismo > Napoli “ Mangiasano 2013” nel segno della pluralità e del coinvolgimento.

Napoli “ Mangiasano 2013” nel segno della pluralità e del coinvolgimento.

mangiasano In uno con l’ Associazione Verdi-Ambiente e Società VAS, promotrice della VIII giornata nazionale di Mangiasano, i seguenti gruppi associativi – Centro culturale La Città del SoleCentro Sociale SKA, Comitato Centro Storico Napoli/ Diritti Salute Ambiente, Cooperativa sociale Altri Orizzonti Castel Volturno by Jerry Essan Masslo, Cooperativa ‘E Pappeci, Gruppi di Acquisto Solidale APS  GAS Friarielli, Legambiente Napoli Centro Antico, Produttori locali della Campania/ lotta integrata e biologica, SOS Rosarno – danno vita col Patrocinio della Municipalità2, ad un’iniziativa socio-culturale di carattere regionale che punta alla salvaguardia della qualità dei siti e dei prodotti agricoli, non trascurando il mercato solidale e la convenienza. Un’iniziativa che va anche oltre, per raccontare l’impegno sociale di uomini e donne di tante realtà della Campania e del Sud che si adoperano per sottrarre dalla miseria e dalla schiavitù gli immigrati neri che quotidianamente vivono sulla propria pelle le distorsioni della nostra civiltà.

Tante le storie da evidenziare, le esperienze da raccontare! Tra esse occupa sicuramente un posto di rilevo quella della Cooperativa Sociale Altri Orizzonti  by Jerry Essan Masslo (1) con base a Castel Volturno. Detta Cooperativa nasce da un gruppo di giovani volontari dell’Associazione “Jerry Essan Masslo” con l’obiettivo di dare una risposta concreta e valida ai bisogni di un territorio difficile come è quello di Castel Volturno. L’Associazione Masslo lavorava già da anni realizzando diversi progetti di integrazione culturale e assistenza socio-sanitaria, tra cui: ambulatori medici, unità di strada , riduzione del danno, minori e presa in carico di famiglie in difficoltà, scuola, tutoraggio, osservatorio del disagio sociale. Nel marzo 2010 un bene confiscato dal Comune di Castel Volturno fu a loro assegnato in comodato d’uso decennale; da qui la decisione di avviare la cooperativa “Altri Orizzonti” per realizzare una sartoria sociale, ribattezzando il bene “ Casa di Alice”, il luogo dove i sogni diventano realtà.

Tra le riflessioni che gli organizzatori propongono di offrire al dibattito, non verrà trascurato   un richiamo ai fatti di Rosarno di un paio d’anni fa,  quando esplose la rabbia dei lavoratori africani affamati e sfruttati dalla criminalità, ed al successivo impegno della Cooperativa di piccoli proprietari produttori “ SOS Rosarno, agrumi solidali per nutrire integrazione e sostenibilità “ per la realizzazione di una semplificata filiera commerciale impiegando anche  manodopera africana a cui però non fa mancare diritti e dignità.

Un nuovo mondo è possibile; un nuovo modello economico e di civiltà può avanzare!

E’ in ciò il senso e la sfida che si vuole offrire al dibattito di Sabato mattina 18 maggio ‘13, a partire dalle ore 10.00, a Napoli in via Diaz, all’interno di uno spazio-mercato di carattere solidale che verrà garantito dai tanti piccoli produttori di prodotti locali aderenti all’iniziativa.

La manifestazione si concluderà con la sfilata “ vestiamo la libertà, per la cultura della legalità e della solidarietà, curata dalla Cooperativa Altri Orizzonti di Castel Volturno.

 


(1) Di provenienza dal Sudafrica, assassinato a Villa Literno nell’agosto del 1989: « […] Pensavo di trovare in Italia uno spazio di vita, una ventata di civiltà, un’accoglienza che mi permettesse di vivere in pace e di coltivare il sogno di un domani senza barriere né pregiudizi. Invece sono deluso. Avere la pelle nera in questo paese è un limite alla convivenza civile. Il razzismo è anche qui: è fatto di prepotenze, di soprusi, di violenze quotidiane con chi non chiede altro che solidarietà e rispetto. Noi del terzo mondo stiamo contribuendo allo sviluppo del vostro paese, ma sembra che ciò non abbia alcun peso. Prima o poi qualcuno di noi verrà ammazzato ed allora ci si accorgerà che esistiamo »

Potrebbe interessarti

Il Consiglio di Stato conferma Fiola alla guida della Camera di Commercio di Napoli

PROCIDA – I giudici del Consiglio di Stato hanno rigettato gli appelli proposti avverso la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *