Home > Comunicati Stampa > Nasce il comitato Matteo Renzi Procida

Nasce il comitato Matteo Renzi Procida

matteo renziDomenica 8 dicembre si vota con primarie aperte a tutti per eleggere il nuovo segretario nazionale del Partito Democratico. Sono già tantissimi i comitati a sostegno della candidatura di Matteo Renzi, oggi se ne aggiunge ancora uno, il più coriaceo, il più audace, il più temerario, nasce infatti oggi il comitato Matteo Renzi Procida, per promuovere e diffondere il cambiamento, l’innovazione ed il merito all’interno del Partito Democratico e della politica tutta. Tra i promotori del comitato troviamo Fabio Branchi, già candidato al Senato nelle liste di SEL, oggi convinto ed accanito sostenitore del Sindaco di Firenze, il quale sostiene che i risultati ottenuti da Matteo Renzi nelle primarie tra gli iscritti indicano l’esiziale esigenza di una svolta, di un cambio di passo che non può, non deve , non vuole più attendere. L’obbiettivo  del comitato Matteo Renzi Procida, prosegue il coordinatore Fabio Branchi, è quello di vincere le primarie dell’8 dicembre, certi che la coesione tra i vari comitati Renzi ci permetta di richiamare alle urne un gran numero di cittadini. Non bisogna più temporeggiare, dobbiamo riavvicinare la politica al nostro territorio, alla nostra comunità, con serietà ed umiltà. Procida può, deve, vuole cambiare.

Facebook COMITATO PROCIDA MATTEO RENZI

Potrebbe interessarti

Procida: Marina Corricella apre un nuovo ristorante dallo stile bohemienne

PROCIDA – “Il Pescatore” inizia la sua avventura gastronomica l’8 agosto 2018 nel pittoresco scenario …

3 commenti

  1. ad ogni “costo” però c’è da dire che è sempre in anticipo con i procidani- ih ih ih

  2. Il vantaggio di essere intelligenti e’ che si può sempre fingere di essere imbecilli, mentre il contrario e’ del tutto impossibile!
    Capito Fabio? Mi sa di no…
    L’ennesimo furbetto che vorrebbe riempire il suo essere inconsistente con presunti contenuti politici… Mah !

  3. Giovanni barblan

    Che malinconia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *