Home > procida > sport > Il pari non basta, Procida eliminato dalla Coppa Italia

Il pari non basta, Procida eliminato dalla Coppa Italia

Isola di Procida Calciodi MARIO LUBRANO LAVADERA

ISOLA DI PROCIDA 1 – 1 CASALNUOVO

ISOLA DI PROCIDA: Bardet 6, Quirino 6, Lubrano 5, Aprile 5, Rivetti 5,5, Fiorillo 6,5, Muro 5,5 (11’ s.t. Cifani 6,5), Gaveglia 5,5, Petricciuolo 5 (7’ s.t. Cibelli 6), Quaranta 6,5, Costagliola 6 (30’ s.t. Minauda s.v.). (In panchina Scotto di Marrazzo, Barone, Strazzulli, Attore) All. Lubrano Lavadera Biagio 5,5

CASALNUOVO: Leone 6, D’Alise 5,5, Punzo 6, Pini 6, Caccavale 6, Avolio 6,5, Iorio 6 (11’ s.t. Russo 6), Da Caro 6 (29’ s.t. Kesse s.v.), Pispico 6 (20’ s.t. Raspaolo 6), Riccio 6,5, Petrozzi 6,5. (In panchina Volsi, Bosso, Di Costanzo, Penza) All. Lorenzo 6,5

ARBITRO: De Martino Harley di Napoli 5,5 (ass. Pizzoni di Frattamaggiore e Sole di Napoli)

RETI: 16’ p.t. Lubrano aut. (C), 16’ s.t. Cifani

NOTE: calci d’angolo 7-2 per l’Isola di Procida. Ammoniti Lubrano, Fiorillo (P), D’Alise (C). Durata p.t. 46’, durata s.t. 50’. Spettatori 150 circa.

Brutta figura del Procida che raccoglie soltanto un pareggio in casa contro il Casalnuovo subendo l’eliminazione al primo turno dalla coppa Italia regionale. Bene gli isolani soltanto nella fase iniziale del secondo tempo dove l’ingresso in campo ed il gol di Cifani hanno dato la scossa: il forcing di quei minuti non è però bastato ai biancorossi che quindi non sono riusciti a regalarsi uno stuzzicante derby nei sedicesimi contro il Real Forio. Parte malissimo la formazione isolana ed il Casalnuovo mostra subito al Procida che questa sarà una giornata difficilissima. Al 3’ Petrozzi semina il panico sulla sinistra e crossa al centro, la deviazione di De Caro sfiora il palo alla sinistra di Bardet. Tre minuti più tardi il portiere del Procida è costretto agli straordinari per deviare in corner una bella punizione di Avolio. Ci sono solo gli ospiti in campo nela prima fase di gioco: all’8’ tiro di Petrozzi dal limite dell’area, blocca Bardet. Al 16’ De Caro pesca Petrozzi sul taglio, il tiro dell’esterno casalnuovese viene respinto da Bardet ma la palla sbatte sul corpo di Lubrano e termina in rete. Autogol sfortunato del terzino classe ’96 del Procida e meritato vantaggio per la formazione di mister Lorenzo. Lo schiaffo subito scuote i biancorossi che provano la reazione: al 36 e al 39’ Costagliola si costruisce due occasioni in fotocopia evitando un avversario verso il centro e calciando con il sinistro, ma in entrambe le situazioni è abile Leone nel deviare la sfera in calcio d’angolo. Allo scadere della prima frazione arriva però la migliore occasione per i biancorossi: Quaranta crossa dalla sinistra, sul secondo palo s’inserisce Muro che calcia di destro trovando sulla linea la respinta di Avolio. Termina con il Procida in crescita ma con il Casalnuovo in vantaggio la prima frazione di gioco. Nella ripresa parte nuovamente bene la squadra ospite che al 10’ ci prova con un tiro a giro di Pispico che si perde di poco a lato. Lubrano capisce che è tempo di correre ai ripari ed inserisce Cibelli e Cifani al posto di Petricciuolo e Muro. Al 12’ Quaranta punta e salta nell’uno contro uno Punzo per poi calciare con il sinistro di poco lontano dall’incrocio dei pali. Al 16’ lo stesso Quaranta pesca Cifani in area, il centravanti del Procida difende la palla e si gira infilando l’incolpevole Leone. E’ il pareggio dei biancorossi con il primo gol ufficiale con la nuova maglia del bomber Fabio Cifani. E’ il miglior momento per il Procida che prova a cingere d’assedio l’area casalnuovese: al 18’ Cibelli lancia Quaranta, numero del fantasista biancorosso che supera Punzo e si presenta davanti a Leone trovando però la miracolosa opposizione del portiere ospite, fortunato anche nel rimpallo con la sfera che sfiora l’incrocio e termina in calcio d’angolo. Al 28’ da un corner del solito Quaranta svetta più in alto di tutti Sasà Fiorillo ma la palla viene bloccata senza problemi da Leone. Si spegne, man mano che passano i minuti, la spinta del Procida che deve digerire questo boccone amaro dell’eliminazione al primo turno.

Potrebbe interessarti

Procida-Ischia 3-0. Il Procida ribalta il risultato dell’andata e ipoteca il passaggio del turno

PROCIDA – Una “remuntada” a tutti gli effetti come si usa dire in questi casi, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *