Home > cronaca > Paura a Procida a causa della tempesta pomeridiana

Paura a Procida a causa della tempesta pomeridiana

capitaneriaNel pomeriggio, dopo la repentina ondata temporalesca che ha investito l’isola dalle ore 17.00 circa, diverse le segnalazioni pervenute in data odierna presso la Guardia Costiera dell’isola di Graziella guidata dal T.V. Sabrina di Cuio.

Una barca a vela di 5 metri con una persona a bordo, si è rovesciata in prossimità di punta Pizzaco. La segnalazione telefonica veniva formulata da un amico del diportista ed ha fatto scattare la macchina dei soccorsi. Inviata sul posto la motovedetta 454 della Guardia Costiera di Procida, con non poche difficoltà, dovute alle condizioni meteomarine proibitive, ha tratto in salvo l’uomo e scortato l’imbarcazione presso il vicino approdo di Marina di Corricella.

Due gommoni in prossimità di capo Miseno, poi, in notevole difficoltà di manovra, nonché con poca benzina a bordo, sono stati dirottati presso il vicino porto turistico di Marina di Procida, in attesa che l’ondata di maltempo terminasse. Le persone che erano a bordo dei natanti sono state rinvenute in buono stato di salute. Stesso dicasi per altre imbarcazioni da diporto che hanno raggiunto in breve tempo i porti più vicini. Numerose anche le segnalazioni pervenute alla sala operativa dell’ufficio Circondariale Marittimo in Via Roma da parte di familiari preoccupati per le sorti dei propri cari, viste le condizioni meteomarine avverse e l’impossibilità di contattare gli stessi alle utenze telefoniche mobili. «Tutte le segnalazioni pervenute – sottolinea il T.V. Di Cuio – hanno avuto esito positivo».

Tra i danni da segnalare a terra l’ennesimo allegamento, con questo fanno diciotto, che subisce la chiesa di Maria SS. della Pietà e di San Giovanni Battista a Marina Grande.

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *