Procida. Taglialatela conferma: “Ora una programmazione seria”

CONCLUSO IL CONVEGNO “IDENTITÀ  E FUTURO: RIPENSIAMO PROCIDA NEL PIANO PAESISTICO REGIONALE”

E DA PROCIDA TAGLIATATELA CONFERMA: «Ora una programmazione seria»

di Manuela Intartaglia (IL GOLFO)

Le politiche del paesaggio non possono fare a meno di regole, capaci di incidere direttamente sui processi di trasformazione, contrastando gli effetti indesiderabili, evitando i rischi più temibili e presidiando i valori irrinunciabili. In questa direzione, ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n.42, articolo 143, la Regione Campania è impegnata nella stesura di un Piano Paesistico Territoriale. L’Isola di Procida da tempo sente l’esigenza di una pianificazione adeguata ai tempi e incontro ai cittadini che meritano regole certe da rispettare. Il Comune di Procida, con la collaborazione di esperti del settore, attraverso il tavolo di lavoro, coordinato da Enzo Esposito, espressamente costituito, ha compiuto l’elaborazione di una proposta organica ed unitaria dello sviluppo dell’isola per dotarsi perciò di seri strumenti di riferimento per uno sviluppo compatibile e una sua valorizzazione e tutela. Con il Convegno “Identità e Futuro: ripensiamo Procida nel Piano Paesistico Regionale” l’amministrazione ha presentato il frutto del lavoro svolto dal tavolo tecnico, racchiuso in una proposta che rappresenta il contributo procidano alla stesura del Piano Paesistico Regionale. Per la prima volta dopo 40 anni potrebbero cambiare le linee guida della legislazione e della normativa ambientale e paesistica di quest’ isola Ospite l’ assessore regionale all’Urbanistica Marcello Taglialatela che ha aperto il proprio intervento con una notizia freschissima: in senato è passato l’emendamento che prevede la moratoria per un anno degli abbattimenti. “Questo emendamento – spiega l’ assessore nasce dal fatto che la Regione Campania in questi mesi ha lavorato alacremente per poter mettere un punto alla stagione delle improvvisazioni ed aprire ad una programmazione seria”.

Il 10 dicembre 2010 la Regione Campania ha firmato con la Soprintendenza un documento per la restituzione alla Regione della delega per la redazione dei Piani Paesistici . “Vicenda importante e significativa per la Regione Campania – continua Taglialatela – la moratoria è stata decisa in una dinamica di buon senso dove molti dei 60 mila abusi registrati sul territorio campano potrebbero rientrare nel Piano Casa”. Il Piano Paesistico Regionale verrà redatto dalla Commissione preposta e presentato come disegno di legge alla Giunta Regionale e infine approvato dal Consiglio entro la fine dell’estate.

La Regione Campania avrà la sua prima legge sui piani paesistici territoriali. Proprio ieri, lunedì 14 febbraio, la Giunta Regionale della Campania ha approvato un atto deliberativo che modifica gli elaborati tecnici per l’approvazione dei PUC per i comuni al di sotto dei 15mila abitanti. Ciò consentirà attraverso scelte urbanistiche opportune l’incremento dell’ economia di un territorio, con regole certe e preservandone le caratteristiche. “E’ mia intenzione ritornare a Procida prima dell’ estate per istituire un tavolo tecnico vero e proprio con cui scrivere di concerto il regime vincolistico e le regole di carattere generale che possano consentire la valorizzazione del territorio” conclude l’assessore Taglialatela che lascia l’isola con una promessa: “Sto lavorando all’avvio delle procedure per l’accordo di programma necessario a proseguire i lavori al Centro Sportivo di Via Salette e in particolare per consentire la costruzione della piscina coperta, tanto attesa dalla comunità isolana. Evidente la soddisfazione del Sindaco Vincenzo Capezzuto e dell’assessore all’ Urbanistica Rachele Aiello che nel riscontro politico avuto vedono riconosciuto l’ impegno dell’ Amministrazione Comunale.

il Convegno, moderato da Sebastiano Cultrera, si è concluso con gli interventi dell’ On. Gennaro Salvatore e del deputato Luigi Muro che hanno sottolineato gli sforzi che la Regione e il Governo stanno mettendo in atto per affrontare in maniera risolutiva il tema dell’ Urbanistica soprattutto nelle zone soggette alla tutela dei Piani Paesistici. L’ auspicio di tutti è che si riesca, in tempi brevi, a dare le risposte giuste attraverso una nuova pianificazione regionale e comunale. Il PUC (Piano Urbanistico Comunale) potrà a questo punto essere correttamente costruito al fine di coniugare le esigenze di valorizzazione e tutela del territorio isolano con quelle di un a corretta e funzionale vivibilità degli abitanti dell’ isola.

Potrebbe interessarti

Dalla mezzanotte di oggi attesi temporali, vento forte e mare agitato

PROCIDA  – La Protezione civile della Regione Campania ha diramato una nuova allerta meteo Arancione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.