Home > Vivara > Procida: Apriamo Vivara, parte la petizione popolare di Cittadinanzattiva

Procida: Apriamo Vivara, parte la petizione popolare di Cittadinanzattiva

riapre vivaraPROCIDA – Mentre il noto imprenditore Maurizio Marinella si appresta a festeggiare i dieci anni  di presidenza del Comitato di gestione dell’isolotto di Vivara, la sua nomina, infatti, risale al lontano 2006, l’associazione Cittadinanzattiva ha preparato una petizione popolare, che di seguito riportiamo, nella quale si richiede l’immediata apertura di Vivara e la possibilità di fruizione da parte dei cittadini.

“Al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio, alla  presidenza della Giunta Regione Campania, al Sindaco del Comune di Procida. Petizione Popolare dei cittadini di Procida per l’apertura di Vivara alle visite guidate. Promossa dall’Associazione “Cittadinanzattiva” Assemblea di Procida.

I cittadini di Procida, firmatari della presente petizione, chiedono alle sopraindicate istituzioni l’immediata apertura della Riserva Naturale Statale denominata «Isola di Vivara» nel rispetto:

1) del Decreto istitutivo 24/06/2002 (Art. 2 – Finalità), (Art. 6 –  Restano salvi i diritti reali delle collettività locali che sono esercitati secondo le consuetudini locali).

2) Della convenzione tra Ministero e Comitato di Gestione (Art. 7 –  Obbligo di provvedere, tra l’altro, a creare un Centro Visite per  visite guidate e di provvedere all’ordinaria e straordinaria manutenzione della Riserva).

Con tale petizione si rivendica un diritto dei Procidani, che hanno sempre usufruito di detto bene e che purtroppo dall’istituzione della Riserva Statale (2002) si sono visti espropriati di tale diritto, anche se chiaramente riconosciuto dall’art. 6 del decreto istitutivo della Riserva.

Si coglie l’occasione, inoltre, per ricordare alle suindicate Istituzioni che il Procidano ha sempre ben custodito tale bene e che invece, soprattutto dal momento dell’istituzione della riserva, si è assistito ad un progressivo deterioramento dello stesso.

Alcune zone dell’isola e tutti i manufatti sono infatti interdetti alle visite in quanto staticamente compromesse a causa dell’incuria e della mancata manutenzione; attività, quest’ultima, non eseguita dalla Regione in primis in quanto affittuario, e, dal 2002, dall’Ente Parco.

In conclusione si rileva che, allo stato, l’istituzione della riserva non ha apportato alcun beneficio né al bene né alla collettività locale né a quella nazionale.

Sicuri di un benevolo accoglimento di questa petizione si resta in attesa di un sollecito riscontro”.

Potrebbe interessarti

Partono i lavori di metanizzazione in via Vittorio Emanuele

PROCIDA – Lunedì 15 ottobre dalle ore 7.00 verrà interessata dai lavori via V. Emanuele …

2 commenti

  1. Questo, per Vivara è il primo sollecito…o uno dei primi esaustivo anche per che dettagliato, ne seguiranno molti altri immagino a causa, della scarsa o nulla volontà dei diretti interessati a concludere a favore dei residenti e turisti la vertenza in atto .
    Il territorio in questione fa parte dell’isola, ci sono dei diritti acquisiti e dei doveri d’obbligo; cittadinanza attiva propone soluzioni bonarie ma dubito che bonariamente si possa arrivare una conclusione che soddisfi ogni aspettativa !

  2. bravi bis

    una bella..letterina.. non c’è che dire…ahahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *