Procida: Chi ha visto la “chiazza-mostro”?

Secondo quanto riportato dal sito www.9online.it in data 2 agosto ci sarebbe “Allarme e sgomento nelle ultime settimane tra turisti e bagnanti della zona flegrea, a causa del crescente livello di inquinamento delle acque balneabili, così come delle spiagge che ricevono tutti i giorni la spazzatura condotta fino a riva dalla corrente. Le denunce arrivano da Ischia a Monte di Procida, riportando le cronache di quella che è già stata definita “la chiazza-mostro”, un accumulo di mucillagine ampio diversi metri che nonostante il passare dei giorni non si è ancora dissolto, e che sta infestando l’area marina protetta del Regno di Nettuno tra il fastidio dei locali e l’allarme dei naturalisti e dei medici: nonostante la negligenza di chi avrebbe dovuto effettuare analisi specifiche sui campioni dell’affioramento di mucillagine, i biologi rassicurano che la melma è organica e non tossica; di ben diverso parere chi ha visto la chiazza, che intrappola scarichi di barche, traghetti e aliscafi, oltre che rifiuti come assorbenti e pannolini insieme a liquami organici di dubbia provenienza.”
Ci rivolgiamo quindi alle Autorità e Uffici competenti affinché, al più presto, diano risposte esaustive e precise agli abitanti delle zone interessate e ai tanti turisti che in questi giorni le affollano in modo da scongiurare lo stillicidio di notizie ed il diffondersi del panico già verificatosi negli anni passati.

Potrebbe interessarti

Genova 2022/ La nautica da diporto riparte dalla cultura del mare

di Nicola Silenti da Destra.it Il 62° Salone Nautico Internazionale di Genova, svoltosi dal 22 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *