Home > procida > ambiente > Procida: Chi sporca paga

Procida: Chi sporca paga

rifiuti iilecitiAnche i social network possono essere un valido strumento per contribuire a tenere l’isola in maniera più decorosa. Questo il senso del dell’assessore all’ecologia Giuseppe Giaquinto e messaggio del comandante della Polizia Municipale dott. Giuseppe Totta, i quali in un post che sta facendo il giro del web scrivono: “Nell’ultimo periodo vengono segnalati su fb numerosi depositi illeciti di materiali nelle varie località dell’Isola. E’ troppo semplice! Nessuno osa, anche in forma anonima, segnalare gli autori di tali sversamenti. E’ una lotta impari fra poche unità del mio personale e migliaia di cittadini che invece trasgrediscono le regole. Nei giorni scorsi grazie alla tecnologia sono stati individuati molti trasgressori e, pertanto, sono in atto le notifiche dei verbali redatti in base alle videoregistrazioni effettuate in varie zone. E’ possibile che sia tanto difficile rispettare le modalità di deposito dei rifiuti e vedere il nostro territorio criticato e comparato a certe periferie degradate?

Per questo motivo da oggi saranno tralasciati altri servizi istituzionali, comunque importanti, per intensificare, con agenti in borghese notte e giorno e telecamere, i controlli sul corretto deposito dei rifiuti, con aggravi di spese per le già dissestate finanze comunali.

Si invitano tutti i cittadini “amanti del decoro urbano” a segnalare, anche in forma anonima, al n°0818968539, chiunque venga notato a disperdere nell’ambiente rifiuti e materiali non conformemente alle disposizioni del Comune di Procida”.

L’auspicio è che, soprattutto, con l’approssimarsi della stagione estiva ci sia una maggiore consapevolezza da parte dei cittadini nel rispetto delle modalità e dei giorni stabiliti per il conferimento dei materiali, a partire dalla frazione secca all’umido all’indifferenziato.

Potrebbe interessarti

Avviata raccolta fondi per acquisto di defibrillatori

La locale Ascom, da sempre al fianco delle iniziative benefiche, sostiene la raccolta di fondi …

Un commento

  1. Michele Scotto V.

    “Per questo motivo da oggi saranno tralasciati altri servizi istituzionali” … quali?
    Eg. ass.re Giaquinto al comune ci sono così tanti vigili municipali che la metà sarebbero più che sufficienti tuttavia per strada sono sempre pochi ed inutili in quanto, salvando la pace di 2/3, il resto non combina nulla.
    A questo punto meglio che li leviate da strada, dai bar e dai luoghi di ritrovo dove li piazza il com.te e li mettiate a sorvegliare zone come panoramica, terra murata e spiagge in cui c’è un continuo attacco ed abuso delle regole isolane.
    se i procidani non sono i primi ad essere regolati come potrete mai regolare gli stranieri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *