Home > Trasporti > Procida: Domenica 4 Giugno incontro pubblico trasporti marittimi al Comune

Procida: Domenica 4 Giugno incontro pubblico trasporti marittimi al Comune

PROCIDA – Domenica 4 giugno ore 17,00 presso la sala consiliare del Comune di Procida in via Libertà, si terrà una riunione “Pendolari e NON” per discutere in merito alle ultime disposizioni tariffarie SNAV ed eventuali azioni da intraprendere.

Potrebbe interessarti

Caremar: rimodulazione orari in occasione della Festa del Porto Borbonico d’Ischia

PROCIDA – La società di navigazione Caremar informa la gentile clientela che Giorno 19 settembre …

Un commento

  1. è riduttivo discutere solo sulle questioni legate alla SNAV se si tiene conto che esse sono solo una quota-parte di una problematica ben più vasta; di un sistema di degenerazione democratica e di politica istituzionale che sono la matrice di ogni male.
    Occorre far luce sulle riunioni avutesi in Regione nel mese di aprile ( 3/4 e 13/4/ 2017) che per quanto apprendiamo da Il Dispari hanno coinvolto le nove amministrazioni comunali delle isole campane; e ciò per quanto riguarda le tariffe! Ma esse forse nascondono anche altre scelte che via via andremo a scoprire e denunciare se è il caso.
    In più abbiamo bisogno di capire con quali procedure e con quali atti e per quali motivi si sono distribuite diversamente le corse obbligatorie, negando diritti acquisiti specialmente ai pendolari che oggi sono alla mercé di un vettore residuale con gli aggravi che tale scelta fa pesare sulle loro tasche. Ma sarebbe opportuno anche non dimenticare e mettere al centro dell’attenzione di tutti soprattutto il ruolo della Caremar dei privati, gli stessi che gestiscono i servizi residuali, che gode di un finanziamento regionale chiamato a garantire, per contratto di servizio sottoscritto con la Regione Campania, i servizi cosiddetti essenziali. E se si pensa che la prima corsa nave Caremar da Procida per Napoli è alle 13.30, c’è da inorridire e gridare allo scandalo poiché ciò mette in luce un’intesa con un altro vettore che non ha titoli per garantirci un servizio, che la Regione Campania ingiustamente avalla da tempo.
    E solo tutto questo o c’è anche dell’altro? Occorre a mio avviso affrontare il problema dei problemi, cioè approfondire la questione monopolistica che si è venuta a consolidare con la svendita della Caremar pubblica e della sua privatizzazione e fare fronte comune perchè la lottizzazione delle aree venga finalmente a cadere. A proposito di essa, che fine hanno fatto le corse veloci Gestour sulla tratta Forio-Pozzuoli pre-annunciate da tempo e mai messe in esecuzione?
    C’è spazio per fare un appello all’unità popolare con tutte le sue articolazioni sociali e politiche, per stare insieme e lottare! In questa direzione e con questi sentimenti si è consumato stamattina l’incontro di Procida , assai partecipato e ricco di idee, che ha dato vita ad un’intesa associativa che ben promette per il futuro e che domani pomeriggio alle 17, domenica 4 giugno, si presenterà all’annunciato incontro in sede comunale per approfondire le tematiche sopracitate e per definire le linee di un’azione incisiva e vincente.
    Sarebbe interessante e utile che a detto incontro si presentassero anche i rappresentanti degli altri comuni del golfo; ma questo, conoscendo i soggetti, certamente non avverrà. Procida 03 giugno 2017. Nicola Lamonica / autmare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *