Home > Ambiente > Procida e la Terra dei Fuochi

Procida e la Terra dei Fuochi

terra dei fuochidi Michele Romano

Le rivelazioni del pentito di camorra, Carmine Schiavone, oltre a produrre smarrimento, disperazione e rabbia su intere popolazioni per gli effetti spaventosamente, nocivi per la propria salute, mette a nudo il degrado morale politico e sociale a cui e’ giunta la Nazione, tanto da farla diventare, in un’ampia parte del territorio, uno dei posti più invivibili del mondo. e qui bisogna mettere in risalto, da una parte, il fallimento di un’intera classe dirigenziale dovuta o ad una vigliacca mancanza di etica della responsabilità o ad un comportamento attiguo alla criminalità organizzata, dall’altra parte, l’assuefazione di una folta componente di cittadini all’uso diffuso dell’illegalità e dell’omertà.

A tal proposito, una riflessione in più, mi viene dettata sia dalla critica rivolta dal governatore della Campania all’informazione sulla vicenda e sia dall’anatema (escludere dalla comunione gli inquinatori) dell’arcivescovo di Napoli.

La reazione dell’onorevole Caldoro dimostra, come la politica continua imperterrita ad essere refrattaria ad ogni autocritica che alle proprie gravissime responsabilità. Quella, pur condivisibile del cardinale, somiglia al pianto del coccodrillo di chi “mi scusi eminenza”, ha assistito nel silenzio tombale, allo scempio, al martirio di don Giuseppe Diana (gesto fortissimo sarebbe farlo santo come perenne memoria dei misfatti di quella terra) e ai tanti preti coraggiosi che soltanto adesso stanno avendo risonanza (basta vedere l’azione di don Patriciello).

In conclusione, cari procidani, non illudiamoci che stiamo fuori da tutto ciò, perché l’illegalità, la propensione all’inquinamento ha invaso le modalità della nostra condotta di vita (per esempio sarebbe da approfondire la problematica dell’amianto, enorme rischio per la nostra salute) per cui bisogna educarsi ad un cambiamento radicale di comportamento e di organizzazione della polis per il bene delle future generazioni.

Potrebbe interessarti

Scala: Vicini al lutto che ha colpito la famiglia Iannuzzi

PROCIDA – Ieri sera abbiamo appreso della notizia relativa alla scomparsa della sorella di Francesco …

2 commenti

  1. sig. Romano, ma lei mi parla di Caldoro ????? ma perche’ non mi parla di BASSOLINO, che oltre ad essere stato per due volte il Governatore della Campania, e’ stato anche Commissario Straordinario all’Emergenza Rifiuti ???? BASSOLINO e i suoi compari, hanno regnato quando si commettevano i fatti a cui lei si riferisce……

  2. Ma l’interrogativo che si pone la Sig.ra/ina Stefania

    è molto semplice da risolvere: ” L’articolista affronta questo problema, gravissimo e inquietante,senza un minimo di analisi obbiettiva, mettendo l’accento solo sulla ” parrocchia politica ” avversa

    a cui lui non attinge…. e… ,come disse Totò : ” Ho detto tutto ….”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *