Home > Procida: La burocrazia “sfratta” il maestro Nunzio Arbilli

Procida: La burocrazia “sfratta” il maestro Nunzio Arbilli

di Francesco Marino
Da anni il più grande maestro presepiale procidano, l’ultraottantenne Nunzio Arbilli, ambienta il suo presepe in un locale della stazione marittima di Procida, attualmente sotto la giurisdizione del Demanio Marittimo.
Il presepe di Nunzio, frutto di anni di attente ricerche con i suoi pastori semoventi e con quelle sue ambientazioni paesane, richiama la tipica atmosfera di Betlemme. Una frotta di bambini si recava ad ammirarlo, molti, moltissimi forestieri lo visitano e lo immortalano con le loro macchine fotografiche.
Quest’anno, però, la burocrazia ha detto “no”, giacché lungaggini e giri di competenze richiedono tempi lunghi ed il Natale si avvicina. Certo il nostro Nunzio non è noto quanto Ferrigno, che ha inserito i suoi famosi lavori nelle scenografie presepiali di politici, attori , calciatori e personaggi dello spettacolo, ma una maggiore sensibilità da parte degli organi competenti, probabilmente, non avrebbe creato alcun danno. Insomma, di fronte all’arte si poteva anche chiudere un occhio!
Davanti a tutti questi ostacoli il nostro Nunzio, ve lo assicuriamo, l’ha presa molto male. Lui non riesce a rendersi conto di come il suo sogno ricorrente, l’evento annuale che oramai si ripete da decenni debba svanire per colpa delle “carte”.
Fortunatamente un anima buona ha messo a disposizione di Nunzio Arbilli un locale in via Principe Umberto così che, anche se non sarà la Stazione Marittima, potrà realizzare il suo presepe.
Mamme, papà, nonni, nonne, visitate il Presepe di Nunzio portando i vostri bambini e lasciate qualche “penny” nella cassetta all’entrata del pastore cassiere.

Potrebbe interessarti

Nicola Pellecchia un grande uomo

Il 19 marzo del 2013 ci lasciava Nicola Pellecchia. Nonostante lo scorrere inesorabile del tempo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *