Home > procida > cultura > “Procida, la guida magica” tra tradizione ed innovazione

“Procida, la guida magica” tra tradizione ed innovazione

procida la guida magicaFinalmente ci siamo. Infatti, tra qualche giorno, sarà disponibile nelle edicole la prima guida interattiva dell’isola di Graziella, un prodotto che coniuga i prodigi della tecnologia digitale e il fascino antico della carta stampata. La guida, edita dalla neonata casa editrice “Alchimie Procidane”, racconta la più piccola delle isole dell’Arcipelago Campano con foto a colori e testi accompagnati da una novità: attraverso l’uso dello smartphone o del tablet sarà possibile accedere ad informazioni audio e video, nonché a filmati, la maggior parte inediti. In ultimo, ma non per ultimo, sarà possibile seguire in tempo reale quanto accade sull’isola a partire dall’entrata nel porto commerciale di Marina Grande, le news fornite dal blog “Il Procidano”, il meteo della giornata. A questo punto la curiosità cresce e cerchiamo di scendere nei particolare con Enrico Scotto di Carlo, avvocato, ex assessore alla cultura per quindici anni, scrittore.

La notizia circola già da qualche tempo. Stai per dare alle stampe una nuova  “Alchimia Procida”. Intanto spiegaci un po’ di cosa si  tratta.
«Certo. Si tratta di una guida dell’isola assolutamente originale, anzi direi che è una novità davvero assoluta nel suo genere. Si chiamerà: “Procida, la Guida Magica”».

Come “Magica”?

«Nel senso che oltre ad avere uno stile decisamente originale ed atipico credo che sia anche la prima guida tecnologica mai realizzata. Personalmente sono completamente affascinato. Ovviamente da solo non sarei stato capace di farlo. Mi sono avvalso dell’aiuto di un amico (Blogger, Informatico, fotografo e tant’altro), il grande Massimo Noviello, che, a mio giudizio, l’ha resa, per certi versi, unica al mondo».

Addirittura?

«Sicuramente. Ho scritto questa guida qualche anno fa, ma poi l’ho ripensata, completamente rimodulata, arricchita e riscritta con attenzione, esperienza e tanto entusiasmo. Da ultimo, con l’aiuto della fotografia e della tecnologia, ha assunto una fisionomia completa e assolutamente straordinaria che accompagna e coinvolge il turista per consentirgli di entrare, con disinvoltura ed allegria, in piena sintonia con la magia dell’isola».
A chi è rivolta in particolare?

«A tutti i turisti,  in particolare a coloro che sbarcano a Procida per la prima volta, a quelli che hanno poco tempo a disposizione e vogliono “sperimentare” subito l’isola senza errori e magari fugando il dubbio che avrebbero potuto meglio impiegare il loro tempo. Ma, naturalmente, anche a tutti coloro che pur essendo già stati a Procida hanno il desiderio di poterla conoscere decisamente meglio e più a fondo. E poi sarei ancora più felice se la leggessero tutti i Procidani anche per riflettere qualche minuto in più sulla straordinaria fortuna che abbiamo di vivere su quest’isola meravigliosa e di battersi, ciascuno  nel proprio  piccolo, per conservarla e migliorarla».

Tante bellissime fotografie…

«Si, davvero stupende.  Abbiamo scattato circa 10.000 foto per poi selezionare quelle più opportune. C’è anche da dire che la fotografia presente nel libro ha una sua precisa ragion d’essere e non è mai fine a se stessa».

In che senso?

«Nel senso che intanto si tratta di una fotografia “utile” che aiuta il Turista a capire perfettamente dove si trova e dove è diretto. E, in valore aggiunto, in taluni casi, le stesse didascalie a corredo, gli consentono di entrare ancora di più in sintonia con l’isola aggiungendo elementi di curiosità e riflessione a migliore chiarimento della realtà procidana. E poi, meraviglia delle meraviglie, ci sono i filmati».

Come i filmati?

«Si. Come una magia. Basterà puntare uno smartphone  su alcuni particolare “francobolli” sul libro per far apparire i filmati, di circa 2 minuti ciascuno, per raccontano l’isola in tutte le sue atmosfere più importanti e significative.  Una vera e propria lampada magica dei nostri giorni. Insomma con l’aiuto di un amico “informatico” di gran talento ho trasformato la mia “Alchimia” in un gioiello assoluto di cui sono orgogliosissimo e che costituirà un prezioso aiuto per i turisti ed anche un importante spot di promozione per l’isola. C’è da aggiungere che con l’aiuto della tecnologia il libro potrà aggiornarsi per diventare un vero e proprio quotidiano consultabile ogni giorno. Insomma, una guida bella e davvero sorprendente».

 Insomma quasi una rivoluzione della promozione turistica dell’isola? Potrà essere anche una grande opportunità per gli operatori del settore?

«Assolutamente si. Ci sono state numerose adesioni, ne aspettiamo altre».

In bocca al lupo

«Crepi e Grazie»

Potrebbe interessarti

Avviata raccolta fondi per acquisto di defibrillatori

La locale Ascom, da sempre al fianco delle iniziative benefiche, sostiene la raccolta di fondi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *