Home > Ambiente > Procida: Lavori in corso al costone di Punta Lingua

Procida: Lavori in corso al costone di Punta Lingua

PROCIDA – Lavori in corso al costone di Punta Lingua dove la Città Metropolitana, dopo l’affidamento dei lavori sottoscritto lo scorso settembre, sta facendo eseguire l’intervento di manutenzione straordinaria. L’importo complessivo dell’intervento – che dovrà essere ultimato entro 6 mesi – è di 600mila euro.  La spiaggia di Punta della Lingua si estende per circa 200 metri, mentre il costone sovrastante raggiunge un’altezza di 35 metri ed un’ampiezza complessiva di circa 4mila mq. L’intervento si è reso necessario in seguito alla verifica effettuata dai tecnici della Città Metropolitana, che hanno riscontrato sull’arenile cumuli di frana risalenti a più smottamenti, oltre a blocchi rocciosi – di dimensioni pari anche a due metri cubi – staccatisi dal costone recentemente.

E’ stato poi registrato un ulteriore arretramento del ciglio della falesia, dovuto ad ulteriori crolli di materiale per effetto dell’erosione causata dal vento e dalle piogge. Una situazione di instabilità del versante (l’accesso al quale è pertanto vietato), quindi, che pregiudica la sicurezza delle aree pubbliche e private poste nella parte alta della falesia e sull’arenile sottostante, e che ha richiesto l’immediato intervento della Città Metropolitana. Il programma che prende il rafforzamento corticale mediante l’utilizzo di reti metalliche a doppia torsione per tutti i 4mila mq di ampiezza del costone e la realizzazione di una gabbionata alla base con struttura di rinforzo.

Sarà messo in opera, inoltre, un sistema di regimentazione delle acque in grado di limitare gli effetti erosivi del ruscellamento e del dilavamento che si verificano in caso di precipitazioni. L’area interessata è sottoposta a tutela ambientale, paesaggistica e idrogeologica, ragione per cui i lavori saranno effettuati in modo da non pregiudicare in alcun modo le caratteristiche morfologiche del territorio.

«Il Comune di Procida – dice il Sindaco Dino Ambrosino – si impegna a smaltire l’enorme cumulo di terreno depositato da anni, coperto di vegetazione, ed a far risistemare la recinzione del cantiere del depuratore. Ridiamo decoro ad un luogo eccezionale della nostra isola».

Potrebbe interessarti

Apre a Procida il primo glamping

PROCIDA – (c.s.) Un gioiello realizzato per l’ospitalità di una clientela che voglia coniugare la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *