Home > Vivara > Procida – L’isola di Vivara: deriva della burocrazia.

Procida – L’isola di Vivara: deriva della burocrazia.

Chi sostiene che sull’isola di Procida il tempo è una variabile poco significativa non ha tutti i torti. Basta dare uno sguardo alle problematiche che si dibattono sul piano politico e ai riscontri giornalistici per averne una conferma pressoché immediata.
E’ il caso, ad esempio, dell’isolotto di Vivara, risorsa naturalistica ed ambientale di immenso valore, unico nel suo genere anche per collocazione geografica, che, posto nelle giuste condizioni, potrebbe rappresentare un enorme volano economico per la flebile economia isolana ma che, da oltre dieci anni, è inaccessibile ai visitatori, procidani e non, avvinghiato in dispute burocratiche dalle quale sembra quasi impossibile venirne a capo.
La questione viene riproposta in questi giorni dal consigliere comunale di “Insieme per Procida”, dott. Gennaro Cibelli, in una interrogazione rivolta al Sindaco del Comune di Procida Vincenzo Capezzuto e al Presidente del Consiglio Comunale On. avv. Luigi Muro.
“Premesso che l’articolo 5 del Decreto istitutivo della riserva “Isola di Vivara” del 24/06/2002 prevedeva la redazione ed approvazione da parte del comitato di gestione del piano di gestione appunto e relativo regolamento attuativo che dovevano essere prodotti dallo stesso comitato entro 6 mesi dalla stipula della convenzione con il Ministero dell’Ambiente;
considerato che, una volta approvato, tale piano dovrà essere adottato dal Ministero dell’Ambiente entro 3 mesi dalla ricezione, corredato dal parere obbligatorio della Commissione di Riserva (che dovrà di nuovo essere nominata dal Ministero essendo decaduta nel marzo 2011 quella precedente) e sentita la Regione;
per i motivi innanzi citati, INTERROGA le S.V. Ill.\me per conoscere
se è stato redatto ed approvato, dal relativo Comitato, il piano di gestione e il conseguente regolamento attuativo;
l’attuale stato delle procedure che dovrebbero portare alla riapertura e alla fruizione dell’isolotto di Vivara;
in particolare, quale sia la situazione inerente la pedonabilità del restaurato ponte e quali adempimenti il Sindaco abbia posto in essere per ottenere la relativa autorizzazione; si ricorda infatti che il raggiungimento di tale obiettivo potrebbe già consentire al Comitato di gestione (presieduto dal noto imprenditore napoletano Maurizio Marinella) di autorizzare visite guidate, come previsto dal punto 2 dell’art 7 della Convenzione Comitato-Ministero, in attesa dell’adozione del piano di gestione.”

Potrebbe interessarti

Procida: Incontro con l’Università di Flensburg sul tema della geografia umana

PROCIDA – Ieri nel pomeriggio, venerdì 18 maggio, l’Amministrazione, nelle persone del Vice Sindaco Titta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *