Home > Comunicati Stampa > Procida, Operatori e Comune insieme per un piano di marketing turistico

Procida, Operatori e Comune insieme per un piano di marketing turistico

terra murataLe prospettive e la visione di un turismo per l’isola di Procida, con la creazione di un piano di marketing capace di creare le basi per effetti a media scadenza. Guardare avanti e pianificare, per evitare l’improvvisazione “last minute” che spesso caratterizza la programmazione delle località turistiche, specialmente nel sud Italia. Per questo motivo si è svolto ieri pomeriggio, presso il Palazzo della Cultura ex Conservatorio, nella suggestiva e forse non certo casuale cornice di Terra Murata (il bene recentemente acquisito al patrimonio comunale), l’incontro con cittadini, professionisti del settore, associazioni culturali e di categoria fortemente voluto dal sindaco Vincenzo Capezzuto, che naturalmente ha coordinato i lavori aprendo gli stessi con l’intervento introduttivo. L’obiettivo del primo cittadino e dell’amministrazione è quello di realizzare un piano condiviso di programmazione e delle scelte da affrontare in materia di turismo e si può dire che alla fine l’obiettivo è stato centrato, anche se come era comprensibile Capezzuto ad un certo punto si è ritrovato quasi in un’arena a dover far fronte ad una serie di considerazioni e spunti polemici e critici ma alla fine con il dialogo ed il buon senso ha portato a casa il risultato auspicato.Il sindaco di Procida sottoporrà alle categorie un documento con una adeguata pianificazione che sarà poi oggetto di discussione e raccoglierà eventuali suggerimenti ed integrazioni in un tavolo di concertazione che sarà predisposto ad hoc. “Ero perfettamente consapevole del fatto che l’incontro si sarebbe svolto in un clima di accesa discussione – ha detto Capezzuto – ma non per questo ho inteso evitare il confronto con gli operatori di cui peraltro sono stato promotore. Sono e resto convinto che un sindaco abbia il dovere di non sottrarsi mai ad appuntamenti del genere e che anzi gli stessi vadano organizzati con periodicità. Ai miei interlocutori ho voluto ribadire gli sforzi profusi per migliorare il territorio, che sono davanti agli occhi di tutti, ma ho ascoltato con attenzione le loro doglianze e me ne farò carico. Non è pensabile, e lo vado predicando da tempo, che chi svolge un’attività amministrativa resti rinchiuso nelle quattro mura di una stanza rimanendo sordo alle istanze che provengono dall’esterno. Ho sempre perseguito questa linea e continuerò a farlo, certo che dall’altra parte la mia volontà di rapportarmi con le categorie sarà apprezzata…”.

Potrebbe interessarti

Giunta Ambrosino: Il Nulla di Nuovo

Comunicato Stampa Meetup 249 – Amici di Beppe Grillo Procida I primi cento giorni della …

2 commenti

  1. filomano teresa

    Turismo a procida? É diventato uno scudo pet la politica continua l ‘illusione. Procida non puö cambiare .il turismo dobrrbbe coprire minimo il fabisogno del 45% dell’economia da notizia certa pur mettendo insieme il sommerso nn supera 2% anche perche nom ha materie prime s’importa il 90%del fabisogno.quindi l’ indroito sfuma e nn ci sono alternative
    .

  2. UGH!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *