Per Procida: IL TAR ACCOGLIE LE RAGIONI DEI PROCIDANI

PROCIDA – (Manifesto gruppo “Per Procida”) – IL TAR Campania ha accolto il ricorso presentato dall’avv. Luigi Muro, dal gruppo consiliare “Per Procida” da associazioni e cittadini contro il Piano Ospedaliero che discrimina la nostra isola, eliminando ogni struttura sanitaria per l’urgenza e l’emergenza. Ha riconosciuto il diritto di tutela per le zone disagiate, accogliendo i rilievi del ricorso e confutando le motivazioni addotte dal Governo e dalla Regione

E’ la vittoria di tutti i procidani che hanno lottato con lealtà e convinzione in modo unitario per affermare un diritto fondamentale: la tutela della salute.

I fatti dimostrano che a ciò è necessario aggiungere: malgrado i comportamenti del sindaco e della sua Amministrazione che ha tenuto nascosto per mesi la scelta di ASL e Commissario di privare l’isola del Pronto Soccorso, nessuna autonoma iniziativa ha intrapreso, per finire a considerare il nostro ricorso al TAR un “boomerang” e noi impegnati a far privare l’isola della tutela sanitaria di emergenza.

Non solo il ricorso al TAR, ma tutti gli atti istituzionali e politici del nostro gruppo hanno avuto, senza tentennamenti, l’unico fine di veder sconfitto un disegno scellerato contro i procidani, nel solco di un impegno trentennale che altri non possono vantare.

La vittoria del ricorso è un risultato fortemente positivo, ma non va allentata l’attenzione e la mobilitazione.

Inquietano le espressioni usate dal sindaco mentre è saltato sul carro dei vincitori asserendo che col Pres. De Luca bisogna trattare “partendo da un Presidio Ospedaliero”, (anche l’Ospedale di Comunità lo è) ed in precedenza “confidava nella sua capacità di coniugare razionalizzazione dei costi e adeguatezza dei servizi”

Non possono esserci tentennamenti.

Abbiamo diritto al Pronto Soccorso e a servizi sanitari adeguati.

UNITI POSSIAMO FARCELA!

Potrebbe interessarti

Procida ringrazia i professionisti nei presidi ospedalieri

PROCIDA – L’Assessore Lucia Mameli ha rivolto un ringraziamento a tutti i professionisti che ogni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *