Home > Ambiente > Procida: Traffico, incuria, pessimo uso del patrimonio culturale e abuso edilizio incompatibili con turismo di qualità?

Procida: Traffico, incuria, pessimo uso del patrimonio culturale e abuso edilizio incompatibili con turismo di qualità?

procida sprofondaSulla pagina FB del “Il Procidano”, Elisabetta Montaldo ha inserito un post che vogliamo condividere considerato che l’argomento è di costante attualità.

“Ebbene esco di casa con la bici e la nipotina di 4 anni e mentre cerco di imboccare a passo d’uomo la stradina per Callia dove c’è l’asilo rischio di venire travolta da un taxi lanciato a folle velocità tanto da non riuscire a frenare. Mi evita sterzando, imprecando, io urlo, lo insulto. A bordo turisti terrorizzati. E’ il terzo rischio d’incidente che affronto quest’anno a Procida ma negli altri due ero sola perciò stavolta sono veramente arrabbiata.
Riesco a calmarmi pensando divertita all’espressione dei turisti sul taxi Kamikaze. Come molti altri al ritorno a casa non racconteranno delle belle spiagge e panorami (che ci sono in tanti altri posti) e neppure dei monumenti (ignorati e sviliti) ma di questo grottesco episodio, il traffico insostenibile e il tassista che rischia di investire nonna e nipotina.
Conclusione: a me personalmente se i turisti a Procida non vengono (il mio agente va da vent’anni in vacanza con la moglie su un’isola diversa, mai stati a Procida) non me ne importa niente, anzi, preferisco mille volte la mia isola fuori stagione…Ma mi rendo conto che sarebbe un bene per l’economia e così appoggio il progetto di un ipotetico turismo sostenibile. Vogliamo renderci conto che TRAFFICO, INCURIA E PESSIMO USO DEL PATRIMONIO CULTURALE E ABUSO EDILIZIO sono incompatibili con un turismo di qualità? Per ora il traffico privato è solo incoraggiato da semafori, parcheggi, assenza di regole e inefficienza del trasporto pubblico quindi cerchiamo di non renderci ancora più ridicoli di quel che siamo…”

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

3 commenti

  1. GEPPINO PUGLIESE

    Ma io proprio non capisco!

    Ma se la Sig.ra Montaldo ,persona di grandissima cultura,disprezza in modo cosi offensivo tutto e tutti,disprezza i procidani ritenendole persone che non curano il patrimonio culturale , che sono tutti abusivi, che i taxisti sono ” kamikaze ” etcetcetc

    ma perchè se ne sta qui,potrebbe benissimo svernare da un altra parte: non penso che i procidani se ne accorgerebbero…

  2. michele carabellese

    SE LA SIG MONTALDO OFFENDE LA SUA ISOLA ,MA CHI LA CHIAMATA A PROCIDA ,PERC HE’ NON SE NE VA ALTROVE ,MAGARI SULL’ISOLA DOVE VA IL SUO AGENTE .MA CHI CREDE DI ESSERE? IO COME PROCIDANO MI SENTO OFFESO E CHIEDO CHE VENGA A SCUSARSI CON TUTTA PROCIDA

  3. Ha ragione Sig. Pugliese quando dice che i procidani non se ne accorgerebbero, IN FONDO QUANDOMAI CI SIAMO ACCORTI DI QUALCOSA SULLA NOSTRA ISOLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *