Home > Pozzuoli > Procida Trasporti marittimi: tagli in vista.

Procida Trasporti marittimi: tagli in vista.

I giochi sembrano, oramai, essere fatti. Dal 15 gennaio prossimo, secondo alcune voci, dovrebbe entrare in vigore il nuovo piano orari che pone una serie di tagli alle corse da e per Procida, soprattutto per quanto riguarda la CAREMAR. Le indiscrezioni, leggendo tra le righe, si evincono anche dal tenore della missiva, prot. n° 132 del 5 gennaio 2012,(che di seguito riportiamo) che il Sindaco di Procida, Vincenzo Capezzuto, e il delegato ai trasporti, Pasquale Sabia, dalla quale appare chiaro disagio e preoccupazione, hanno inviato al Prefetto di Napoli, Dott. Andrea De Martino, all’Assessore ai Trasporti della Regione Campania, On. Sergio Vetrella, alla Regione Campania – AGL 14, Avv. Gaetano Botta, e al Comandante Ufficio Circondariale Marittimo, TV (CP) Flavia La Spada.
“In relazione alla nota della Prefettura n° AA.SS.E.L. 0077061 del 16 – 12 – 2011 a firma del Dirigente Dott. Cerni, ribadiamo il continuato silenzio da parte della Regione Assessorato ai Trasporti circa la problematica della mancanza, sulla linea Procida Pozzuoli e viceversa, ormai da mesi della nave in oggetto.
Come segnalatoVi nella Ns 15542 del 14 – 12 – 2011 la situazione dei tanti pendolari e degli approvvigionamenti si è ulteriormente aggravata durante le festività Natalizie e quindi desta preoccupazione per l’ordine pubblico la mancanza di risoluzione e informativa in merito da parte della Regione Campania.
Quest’ultima continua in un immotivato riserbo anche per le variazioni del piano orario della Delibera 443/2001 approvato nel mese di Agosto dopo lunghe verifiche durante i numerosi incontri.
Tale piano orario aveva tenuto conto di innumerevoli fattori e finalmente, anche se nei servizi minimi, sembrava aver finalmente pianificato e ottimizzato i Servizi Minimi Essenziali.
Ora, da notizie non ufficiali, l’idea iniziale illustrata più volte dall’On. Vetrella (delibera 444) sembra vanificata da quanto messo in atto da solerti funzionari che non verremmo fossero eccessivamente sensibili alle esigenze Armatoriali e pressioni politiche provenienti da ambienti Provinciali e Regionali per ragioni elettoralistiche.
Alcune corse, dopo l’immotivato spostamento se non per la logica suddetta, comportano raddoppi di corse in determinati orari, la non continuità degli stessi scali per tutto l’anno, la soppressione di corse, riportando la cadenza delle stesse a più di quattro ore e l’annullamento di corse per studenti e pendolari da Ischia verso Procida di un traghetto Caremar già sulla linea ma che non scalerebbe più Procida.
Pertanto – concludono gli Amministratori locali – ribadiamo ancora una volta la richiesta del ripristino delle corse Procida Pozzuoli Procida e essere informati al più presto di quanto in esame e di non calarci dall’alto, senza nessuna partecipazione da parte dell’Amministrazione e quindi della Comunità Isolana, eventuali cambiamenti porgendo distinti saluti.”

Potrebbe interessarti

Scala: Trasporti marittimi – Diritti dei disabili: questi sono passi in avanti

PROCIDA – Intervenendo sulla questione relativa alle difficoltà che incontrano disabili ed ammalati a raggiungere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *