ponte vivara e1459845561280
ponte vivara e1459845561280

Procida: Vivara riapre, per un giorno, ai bambini

ponte vivaraQuesta mattina, dopo circa vent’ anni di chiusura forzata e generale abbandono, l’isolotto di Vivara, tempo permettendo, seppur per una sola giornata, apre le porte ai procidani e, in particolar modo, agli alunni del Circolo Didattico.

L’isola completamente disabitata, collegata a Procida da un ponte, con decreto ministeriale 24/06/2002 (pubblicato in G.U. n. 225 del 25/09/2002), è diventata una riserva naturale statale nonché sito di importanza comunitaria e zona di protezione speciale nell’ambito della rete Natura 2000, il cui presidente è da sette anni l’imprenditore napoletano Maurizio Marinella, è praticamente inaccessibile a causa di una normativa, e della burocrazia, che tra passaggi istituzionali, competenze e responsabilità varie rende complesso qualsiasi passo avanti verso una piena e funzionale fruibilità.

“Quattro anni fa – dice l’avv. Mariano Cascone , presidente della Fondazione Albano Francescano, proprietaria dell’isolotto – quando arrivai alla presidenza dell’Albano (che ricordo essere a titolo completamente gratuito), molti mi prendevano per pazzo e visionario quando dicevo che sarei riuscito a riaprire Vivara durante il mio mandato; come mi prendevano per pazzo quando parlavo di risanamento dell’Ente e di creare una struttura all’avanguardia per l’assistenza agli anziani. Dopo tanto lavoro i frutti finalmente si vedono e le tante cornacchie di malaugurio vengono messe a tacere per sempre, perché è giusto che si sappia che c’è tanta gente interessata solo a speculare e che di Vivara in realtà mai se ne è importata veramente, impegnata solo a remare contro.

La riapertura di oggi ad una rappresentanza della scuola elementare in gemellaggio con una rappresentativa straniera – continua Cascone – è però solo il primo passo per la riapertura organizzata di Vivara: insieme al Comune, con cui si è collaborato, ad esempio, per la questione del ponte, siamo in attesa di ricevere dal Comitato di Gestione, proprio in queste ore, la bozza del piano provvisorio di gestione insieme al piano di recupero dei sentieri da parte sempre del Comitato, responsabile dell’ordinaria manutenzione dell’isolotto. Questi due passaggi – conclude il Presidente Cascone – unitamente alla creazione di un ufficio di rappresentanza a Procida del Comitato ed insieme al fitto della “Casa del Caporale” da destinare a centro visite, sono il naturale epilogo di questa vicenda e mi auguro che almeno questa volta il Comitato mantenga gli impegni presi con la proprietà e la cittadinanza tutta procidana.

In ogni caso con oggi si volta pagina e si avvia un processo irreversibile da cui non si torna più indietro e che vedrà Vivara finalmente come una risorsa per la proprietà e per l’intera comunità procidana come volano di economia e di cultura ambientale.”.

L’augurio è che questa possa essere la volta buona.

Guglielmo Taliercio

Potrebbe interessarti

Vivara: Completate le nomine del Comitato di Gestione

PROCIDA – Con provvedimento del 1° febbraio 2021, il Ministro dell’ambiente e della tutela del …

2 commenti

  1. una piccola isola nell’isola che potrebbe creare tanti studi per gli uccelli migratori e studiare anche la flora della macchia mediterranea tutto questo potrebbe accadere se non vi e scopo di lucro rivalutarla in tutti i siti italiani sarebbe una manna per l’isola

  2. Gennaro Cibelli

    A proposito colgo anche l’occasione per ringraziare la redazione del blog per la bella quanto scontata notizia!!! Dal vostro sondaggio risulta infatti che il FLI a Procida non prenderà più del 4% delle preferenze!
    Finalmente oggi più che mai i procidani hanno capito che a Procida è stata amministrata malissimo.
    Mandiamo a casa Luigi Muro e che ritorni a fare il suo vecchio mestiere. 30 anni di Muro sono davvero troppiiiiiiiiii.Ci vuole aria nuova, aria nuova, via la vecchia politica.
    Ora mi rivolgo a Lei invece Egregio Onorevole Muro,(ma spero che sarà prestissimo EX Onorevole),dicendole che col gioco dei ripescaggi e delle liste bloccate Lei potrà anche essere ripescato. Ma se il sondaggio sarà confermato, appena il 4% degli internauti voteranno FLI, ciò significa che dalla popolazione probabilmente Lei avrà non più 15%-25%, una vera miseria rispetto ai tempi del voto plebiscitario(70%).
    Lei aveva tutti i numeri per governare ma ha solo danneggiato il paese e le nostre tasche. VADA VIA……..!
    SI RICORDA QUANTO LE SCRISSI LO SCORSO MAGGIO?

    “………INESORABILMENTE, SARA’ COMUNQUE QUESTO IL RUOLO CHE I MIEI CONCITTADINI DECIDERANNO DEMOCRATICAMENTE DI CONFERIRLE A CONCLUSIONE TRA POCO MENO DI UN ANNO DI QUESTA LEGISLATURA………!
    ECCO, COL SENNO DI POI OGGI QUESTE PAROLE SEMBRANO SUONARE COME UN’INESORABILE PROFEZIA!
    CHISSÀ CHE NON SI AVVERI……!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.