Home > procida > sanità > Questione ospedale: aspettiamo fiduciosi la sentenza del TAR. L’ASL non può emettere atti nulli

Questione ospedale: aspettiamo fiduciosi la sentenza del TAR. L’ASL non può emettere atti nulli

PROCIDA –  (c.s.) Oggi 23 maggio si è tenuta l’ultima udienza dinanzi al Tar Campania-Napoli per verificare se l’ASL NA2 Nord ha correttamente eseguito la sentenza dello stesso TAR che nel novembre 2016 ha accolto il ricorso del Comune di Procida ed ha stabilito il ripristino del Pronto soccorso h24 nel Presidio ospedaliero di Procida.

Interviene l’Assessore Carannante sul tema:”Vi è un fatto certo: abbiamo una sentenza definitiva del TAR Campania-Napoli che ha dichiarato illegittimo il Piano ospedaliero nella parte in cui eliminava il nostro Pronto Soccorso h24. Difatti, la Regione Campania, mantenendo le rassicurazioni che abbiamo sempre ricevuto dal Presidente De Luca, ha previsto ciò nel nuovo Piano ospedaliero regionale. Tuttavia, nonostante la sentenza positiva per il Comune di Procida, l’ASL ha emesso atti incuranti della suddetta sentenza. Si tratta di atti nulli, ma che abbiamo impugnato a massima tutela della comunità procidana.

Per ultimo è difatti giunto un provvedimento della Asl Napoli2 che ha  previsto la Guardia attiva a Procida su 24 ore per Medicina, Chirurgia, Anestesia e Ginecologia invece di un Pronto soccorso, come invece riconosciuto dal Giudice. Aspettiamo con fiducia la decisione del TAR. Sia ben chiaro, l’ASL può emettere gli atti che vuole, ma se sono in violazione di quanto già stabilito dal Giudice amministrativo e dal piano ospedaliero della Regione Campania che ha previsto il Pronto soccorso per Procida, saranno sempre atti nulli. Questa è una battaglia di civiltà a tutela del diritto alla salute della nostra comunità”.

Potrebbe interessarti

Ospedale: TAR conferma che l’ASL ha rispettato la sentenza

PROCIDA – A darne notizia l’assessore l’Antonio Carannante che in un post sulla sua pagina …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *