Home > Procida: bracconieri, una razza da estinguere!

Procida: bracconieri, una razza da estinguere!

Singolare ritrovamento da parte delle Guardie Volontarie della LIPU lungo la costa del promontorio di solchiaro. In questo luogo puntualmente due volte l’anno, in primavera e in autunno, durante i periodi della migrazione degli uccelli, vengo sequestrati richiami elettromagnetici che riproduconto di notte il canto delle quaglie.
Stvaolta, però, i locali bracconieri che non mostrano nessuna voglia di rassegnarsi si sono “ingegnati” per difendere il loro giocattolo, blindando il richiamo elettrognatico all’interno di una scatola di ferro chiusa con lucchetto, poi ricoperta con arbusti con l’inutile intento di nasconderla meglio, e incatenando il tutto all’antica colonna che segna “il miglio” posta lungo la costa di Solchiaro che guarda verso Ischia.
Una scena carnevalesca che simboleggia il livello culturale di alcuni locali sparatori.
La legge nazionale e regionale sulla protezione della fauna selvatica, vieta l’uso di questi richiami anche senza manifesta attitudine alla caccia ed è per questo che gli agenti della Lipu hanno provveduto al sequestro amministrativo dell’apparecchio elettronico a carico di ignoti.
É bene ricordare che cacciare con mezzi vietati, come ad esempio i richiami acustici, è un atto punito penalmente.
L’utilizzo di tali strumenti è vietato poichè causa danno agli uccelli migratori che in questo periodo si trasferiscono verso i luoghi di svernamento, ottenendo una innaturale concentrazione di esemplari che vengono abbattuti con estrema facilità dai bracconieri alle prime luci dell’alba.
Alla vigilia dell’apertura della stagione di caccia prevista per il prossimo 19 settembre il persistere di simili atteggiamenti non prelude nulla di buono.

Potrebbe interessarti

Estate da dimenticare per il Regno di Nettuno

di Giuseppe Giaquinto PROCIDA – In questi ultimi giorni mi sono state inviate una notevole …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *