Home > Procida. Quando la politica era davvero cuore e passione

Procida. Quando la politica era davvero cuore e passione

Un ricordo a 10 anni dalla morte del socialdemocratico Francesco Lubrano Lavadera

Salvatore Iovine (da procidamia.it)

In un momento così nefasto per la nostra comunità, strangolata dall’ansia per le quattro vite sospese, una sinistra apocalisse economico-finanziaria, una lurida classe politica popolata da sciacalli, iene, camaleonti, caimani, P2,P3,P4, cricche & bunga bunga, non è inopportuno ricordare a dieci anni dalla scomparsa, una persona mite, serena, candida, trasparente, simpatica, competente, colta, etc. come lo stimatissimo Prof. Francesco Lubrano Lavadera, il cui soprannome, considerandolo un vero e proprio insulto, non mi sono mai permesso di pronunciarlo pubblicamente, dal momento che non rendeva affatto giustizia alla sua vera limpida essenza. Educatore di generazioni e generazioni, fondatore della grintosissima Juve Procida, politico onesto e buono, scomparve a 69 anni proprio dieci anni fa l’11.08.2001 e precisamente un mese prima dei vigliacchi attentati che tagliarono in due la storia degli ultimi decenni. Tra le ultime bandiere di una ancora sana politica, orientata ai veri e nobili valori della socialdemocrazia, fulgido esempio di coerenza, chiarezza di pensiero, politica vista come occasione di incontro di idee e giammai come mera arrampicata sociale fine a se stessa. Ai suoi funerali, sotto uno spietato solleone d’agosto,  fui negativamente colpito dalla rumorosa assenza di moltissime persone (per fortuna che la JUVE era al gran completo!!!), che avrebbero dovuto, invece, testimoniare con la loro importante presenza la propria gratitudine versò un papà adottivo che ha sempre voluto bene tutti e che non si è mai macchiato di cattiverie, vigliaccate e sciocche vendette tipiche della politica più becera e ottusa degli ultimi anni.

Salvatore Iovine

Potrebbe interessarti

Procida: Intitoliamo la stazione marittima a Fabrizio Borgogna

Ad un mese dalla prematura scomparsa di Fabrizio Borgogna, unanimemente riconosciuto per le sue doti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *