Procida. "Storie di quotidiana disorganizzazione e sciatteria"

A Procida essere cittadini responsabili e virtuosi non “conviene” perchè si è penalizzati e bistrattati.

di Lina Scotto Questa notte era il giorno del prelevamento della frazione umida, nell’ambito della raccolta differenziata. Ho depositato, come previsto dal piano rifiuti q, il mio umido chiuso in busta e depositato in un secchiello che aggancio ad un chiodo vicino alla parete della mia abitazione, ma visto chele buste erano due ho depositato sul portone un ulteriore busta inserita nel secchiello che ho nella mia cucina. Ma “magia”…. verso mezzanotte il furgoncino del prelevamento ha scaricato nel cassone secchi e umido .

Ma è possibile tollerare questo? Chi da informazione agli addetti? Le famiglie che con grande impegno e tolleranza rispettano questa ordinanza, devono sperimentare una tale sciatteria e cattiva informazione. Allora bisogna dire bravi ai furbi agli strafottenti che puntualmente ogni sera depositano il tal quale. Perchè mi sa che molto del nostro umido finisce nel calderone dell’indifferenziato!

Bidoncini e quant’altro indifferenziato non credo che possano essere spediti ad un sito di trsferenza come frazione umida. Sono dispiaciuta e scoraggiata. Questo non mi permette di fare ulteriori sforzi sapendo e vedendo le cose come vanno…!

Lina Scotto

Potrebbe interessarti

Dalla Germania arriva un messaggio chiaro: Il futuro si tutela ora!

“È davvero storico – dichiara Stefano Zuppello, presidente di Verdi Ambiente e Società – quello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.