Sanità: Migliorare ed ottimizzare il servizio di trasporto dei pazienti in terraferma

 PROCIDA – Le questioni legate alla sanità e alla salute pubblica sono sempre un argomento estremamente sensibile per la comunità isolana, in modo particolare in un momento come quello attuale in cui la pandemia da Covid-19 aumenta la sensazione di isolamento e di estrema precarietà della vita quotidiana. Sotto questo profilo, nel corso della riunione di Consiglio Comunale dello scorso 15 febbraio, su proposta dei consiglieri del gruppo “Procida per tutti”, è stato approvato un atto deliberativo (il n. 12), che ha raccolto il voto unanime di maggioranza e minoranza, che demanda al Sindaco di chiedere alla competente ASL di porre in atto le opportune azioni al fine di organizzare il trasferimento da Pozzuoli dei pazienti provenienti da Procida attraverso Ambulanze dotate di personale idoneo tale da consentire all’equipaggio, proveniente da Procida, un pronto rientro in sede evitando così un lungo periodo di assenza dal presidio procidano che resta scoperto in caso di nuove urgenza.

“Premesso che la questione sanitaria riveste decisiva rilevanza sociale per la sua centralità per la necessità di garantire ai cittadini ed agli ospiti adeguata assistenza;

considerato che è necessario quanto prima riprendere unitariamente la questione generale della sanità a Procida con un deliberato consiliare ampio e condiviso;

valutato che il trasferimento in terra ferma riveste ruolo centrale nella organizzazione delle urgenze ed emergenze;

tenuto conto che sempre più spesso accade che la motovedetta resti bloccata a Pozzuoli perché l’ospedale di accoglienza (che non sempre è quello di Pozzuoli) non “sbarella” il paziente rendendo necessaria l’attesa del personale medico e sanitario;

valutato che sarebbe molto più semplice se l’ambulanza che arriva a Pozzuoli a prelevare il trasportato sia dotata di personale adeguato al trasporto così da permettere all’equipaggio sanitario procidano di fare pronto rientro all’isola garantendo altre potenziali esigenze;

tutto ciò premesso DELIBERA

Approvare tutto quanto in premessa e chiedere alla competente ASL di organizzare il trasferimento da Pozzuoli dei pazienti provenienti da Procida attraverso Ambulanze dotate di personale idoneo tale da consentire all’equipaggio proveniente da Procida un pronto rientro in sede evitando così un lungo periodo di assenza dal presidio procidano che resta scoperto in caso di nuove urgenze”.

Potrebbe interessarti

Caracciolo – Da Procida: Incontri con l’Arma dei Carabinieri per la formazione della cultura della legalità.

PROCIDA – La Dirigente dell’I.S.S “Caracciolo – Da Procida”, prof.ssa Maria Saletta Longobardo,  comunica che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *