Stazione Marittima di Procida è una piscina coperta!

LETTERA AL COMANDANTE DEL PORTO DI PROCIDA

“Volevo che lei prendesse in seria considerazione quanto espongo.”

Esordisce così la signora Maria, classe 1974, che in visita ad una zia di Procida si imbatte in uno spiacevole incidente, complice la perdurante perturbazione che ha imperversato sull’isola per l’intera settimana.

“La scorsa settimana mi stavo imbarcando per Pozzuoli e visto che pioveva mi sono ricoverata nella stazione marittima.

Entrando nella sala sono letteralmente scivolata a terra rischiando di rompermi la testa.

La sala d’aspetto era completamente allagata!!!!!

Per lo spavento e perché mio ero completamente inzuppata d’acqua sono dovuta ritornare da mia zia che abita a Procida per cambiarmi.

Non sono potuta più partire.

Poco male rispetto a rompermi l’osso del collo!!!

Altro che sala d’aspetto…Scrivete piscina pubblica d’aspetto!!!

Che indecenza!!!

Di chi è la responsabilità di un simile abbandono….Regione….Provincia….Autorità Marittima locale…?”

La e-mail, pervenuta alla casella di posta elettronica della Guardia Costiera di Procida, procida@guardiacostiera.it, domenica 20 marzo u.s., costituisce la seconda denuncia nel giro di un mese per il grave stato di abbandono in cui versa la stazione marittima di Procida.

Nel mese scorso, difatti, l’Autorità Marittima aveva segnalato alla locale Amministrazione Civica il dissesto del piano di calpestio dell’ingresso lato via Roma, con mirato riguardo all’accesso ai servizi igienico sanitari.

A distanza di appena un mese, dunque, una nuova segnalazione di rischio per la pubblica e privata incolumità.

La Guardia Costiera di Procida, nel trasmettere l’esposto in parola, per competenza ed in copia, al Comune di Procida, ha formalmente promosso una riunione di coordinamento ed un sopralluogo congiunto con gli enti competenti, quali Comune e Regione, finalizzati a concertare e condividere inter-istituzionalmente le modalità e la tempistica necessarie ad un adeguamento strutturale della stazione marittima a canoni di maggiore sicurezza a favore dell’utenza.

Il ripristino della funzionalità della stazione marittima, peraltro, è al centro di una progettualità sostenibile fortemente auspicata dall’Assessore al Turismo Fabrizio Borgogna, in relazione alla quale aveva già espresso il proprio sostegno la cooperativa Pro Loco Procida durante un incontro tenutosi nei locali dell’Ufficio Circondariale Marittimo nel mese di novembre u.s.

Comunicato stampa

UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO

DI PROCIDA

GUARDIA COSTIERA

Potrebbe interessarti

esercitazioni antincendio e1435664155184

Procida: Esercitazione antincendio nel porto commerciale

Un incendio sviluppatosi a bordo di un traghetto ormeggiato alla banchina destinata alle operazioni commerciali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.