Procida. Il pensiero del giorno

acqua alta

Acqua Alta a Procida come alle Eolie

E’ di nuovo “acqua alta” nel Tirreno e le banchine delle Eolie vengono invase dal mare.

Il fenomeno, decisamente recente, è studiato dal team di studi guidato dal prof. Franco Ortolani.

Come possiamo notare, è tutto sotto controllo al vaglio della scienza, non “sbattiamoci” più di tanto, preoccupiamoci solo d’inquinare di meno.

Non è una notizia che ci fa sprizzare di gioia, ma è qualcosa che, erudisce quelle persone che lamentano,di questo fenomeno,e si scagliano in maniere partigiana contro chi, “meschino” che non ha colpa.

Ciò fa pensare che tra qualche decennio il casato più antico di Procida, Terra Murata avrà di nuovo gli onori dell’antico splendore.

Chi ha venduto casa in quella zona sarà pentito di averlo fatto, invece l’affare è di chi ha comprato.

Senza voler creare allarmismi, si suppone che malauguratamente si sciogliessero tutti i ghiacciai, dell’isola di Procida rimarrà fuori dall’acqua del mare, il cucuzzolo della cittadella medioevale.

Senza dubbio il maggior responsabile di questo fenomeno sono i gas lo smog ecc.

Vorrei ricordare a me stesso; che questi fenomeni locali, li abbiamo sempre vissuti.

Prima ancora che si allungasse il braccio della scogliera di ponente, detta dei cannoni, e la nuova scogliera “molo sottoflutto di levante” che ha sostituito la precedente poca idonea per la difesa del porto. Episodi come questi erano frequenti, durante il periodo invernale, il mare arrivava nei negozi, e saliva anche sui gradini dei portoni delle abitazioni di Via Roma.

E noi ragazzi giocavamo, andando avanti e indietro canterellando: “u mare nun machiapp “ (il mare non mi prende) così quando ci prendeva, andavamo a casa con scarpe e pantaloni inzuppati e prendevamo anche un bel ”lisc e buss” (bastonate) dai genitori.

Frangar, non flectarSeneca

Salva Costa da Procida

.

Potrebbe interessarti

Cosa hanno in comune Procida, Capitale della Cultura 2022, ed il diritto del mare?

di Alfonso Mignone PROCIDA – La risposta è scontata: l’isola, proprio grazie alla sua collocazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.