Home > procida > Carlo Massa: «Non si può mettere a rischio la credibilità e professionalità di uomini e donne che lavorano all’interno della struttura»

Carlo Massa: «Non si può mettere a rischio la credibilità e professionalità di uomini e donne che lavorano all’interno della struttura»

PROCIDA – Tutto quello che ruota intorno al sistema sanitario rappresenta sempre, e non potrebbe essere altrimenti, un argomento estremamente caldo e sensibile per l’intera comunità procidana, anche perché, le tante incertezze che ancora riguardano il futuro dell’attuale struttura ospedaliera “Gaetanina Scotto di Perrotolo”, non fanno altro che alimentare preoccupazioni ed a volte innescare una serie di meccanismi negativi.

Sotto questo profilo, anche sulla base di alcuni eventi verificatisi negli ultimi giorni, che hanno toccato non poco i cittadini e provocato non poche polemiche, in modo particolare sui social, chiede di intervenire direttamente l’assessore alla sanità Carlo Massa per fare alcune precisazioni.

«Mi sento di rassicurare non a cuor leggero la popolazione tutta dell’isola di Procida che, nei momenti di massima urgenza, il personale medico, paramedico ed O.S.S. della struttura di via A. De Gasperi ha assicurato il massimo delle prestazioni professionali ed umane, cosa non sempre compresa dai non addetti ai lavori, facendo il possibile, ed anche l’impossibile, per garantire la vita dei pazienti. Sono adirato – continua l’assessore Massa – per il comportamento dei cittadini che, pur di buttare fango, sono sempre pronti a puntare il dito e, ancora peggio, a dare versioni dei fatti fantasiose e non corrispondenti al vero, come se fossero presenti sulla scena. Sono il primo, e le vicende lo dimostrano, che quando bisogna bacchettare non si nasconde dietro un dito ma, adesso NO! Non ci sto a questo gioco al massacro che mette a serio rischio la credibilità e professionalità di uomini e donne che lavorano all’interno della struttura. Mi auguro – conclude Carlo Massa – che mai più si debba assistere a scene e commenti di tale portata. Nel frattempo, la vicenda ospedale, è viva ora per ora nei pensieri e nei fatti di questa Amministrazione. Richiamando tutti ad una sana riflessione, vorrei ricordare le parole del salmista quando dice “Signore tieni a freno la mia lingua”».

Sempre sul fronte sanità da ricordare che questa sera, nell’ambito del Consiglio Comunale convocato per le ore 17,30 presso l’aula consiliare “V. Parascandola”, sarà posto in discussione il protocollo tra la Regione Campania e i Sindaci delle Isole Campane e l’Associazione Nazionale Comuni Isole Minori.

Potrebbe interessarti

“DEFENDE NOS IN PROELIO” in esposizione a Cannes

PROCIDA – In nostro Giovanni Righi “viaggia” sempre per mete più importanti. «Dopo tante selezioni …

Un commento

  1. Eppure qualche tempo fa in Consiglio comunale,proprio lui,l’assessore Massa denunciò la poca professionalità di alcuni medici e colleghi…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *