Home > Ischia > A Ischia cancellato il giudice del lavoro

A Ischia cancellato il giudice del lavoro

Francesco Cellammaredi Gennaro Savio

L’isola d’Ischia perde il Giudice del Lavoro e con esso quell’Istituzione della giustizia alla quale si rivolgono quotidianamente i cittadini appartenenti alla sfera socialmente più debole della società quali sono i lavoratori i quali, oltre allo sfruttamento subito nelle aziende, per decisione del Governo guidato da Matteo Renzi dal prossimo anno si vedranno dimezzato l’importo dell’indennità di disoccupazione. E così la decisione del Presidente del Tribunale di Napoli di privare l’Isola del Giudice del lavoro, rappresenta una nuova “mazzata”per i lavoratori i quali, per chiedere giustizia, saranno costretti a spostarsi in terraferma con tutti i gravi disagi e le maggiori spese economiche che questo comporta. Contro questa scelta politica dettata dalla cosiddetta spending review e indegna per un Paese civile, gli avvocati dell’isola d’Ischia sono sul piede di guerra e nei giorni scorsi si è tenuta un’assemblea straordinaria  dell’Assoforense aperta alla partecipazione dei sindaci e dei rappresentanti della società civile. Un incontro importante al termine del quale il Presidente dell’Assoforense Francesco Cellammare ha detto che si farà di tutto affinché ai lavoratori isolani non venga negato il diritto alla giustizia. All’assemblea, tra gli altri, era presente anche Domenico Savio Segretario generale del PCIML che ha duramente attaccato il potere politico responsabile della cancellazione del Giudice del Lavoro  sull’isola d’Ischia.

Potrebbe interessarti

La vertenza “mare” sul tavolo del prossimo governo. E’ tempo di risposte

di Nicola Silenti da Destra.it Dal tempo delle promesse e degli impegni alla prova dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *