lamonica
lamonica

Ischia: Riorganizzare la sezione isolana dei Comunisti Sinistra Popolare per il Partito Comunista

Riceviamo e pubblichiamo una nota del prof. Nicola Lamonica:

cari  amici e cari compagni,

nei giorni 7/8/9 settembre si terrà a Pomigliano  la festa nazionale dei Comunisti Sinistra Popolare per il Partito Comunista. Essa, per il confronto a più voci che mette in campo e per gli approfondimenti culturali e tematici che proporrà, ci dirà qualcosa di più sulle politiche e prospettive governative e sulle disastrose conseguenze che dette politiche arrecano giorno dopo giorno sul sociale, sui diritti costituzionali, sul mondo del lavoro e dell’occupazione e sulla quotidianità che vive la gente comune, fornendo riferimenti nuovi anche di carattere culturali che sono e restano i capisaldi  necessari per costruire l’alternativa all’attuale momento storico.

 

Con detta iniziativa, la forza politica proponente – CSP per il Partito Comunista – si pone l’obiettivo di dar  vita ad un confronto sulle cose da fare e di lotta popolare in riferimento sia alle varie questioni in gioco, di cui la salute e l’occupazione stanno ai primi posti, sia sulle possibili alleanze politiche ed elettorali, a partire da quella comunista, che possano dare  reale concretezza ad un progetto di rilancio della Nazione e del suo stato sociale, senza compromessi verticistici e senza cedimenti agli interessi della classe avversaria. Una riflessione collettiva dunque per uscire da logiche antipopolari e capitalistiche messe in piedi da un Governo di parte con scelte che restringono sempre più gli spazi costituzionali e di democrazia che pure gli italiani avevamo conquistato in tanti anni di lotta ed anche d’impegno nelle istituzioni; e ciò purtroppo avviene con la complicità trasversale di buona parte delle forze politiche che siedono in Parlamento sotto la spinta  di una inappropriata ed inopportuna regia presidenziale che riduce l’autonomia parlamentare e che sta portando il Paese verso una nuova Repubblica che supera il suo parlamentarismo senza alcuna atto formale di modifica della Carta Costituzionale.

 

L’incontro di Venerdì 27 luglio sul porto di Forio – alle ore 19 nell’area del bar “ il molo vecchio”, che i compagni CSP dell’isola d’Ischia propongono –  è nel solco di cui sopra; ma esso è soprattutto l’occasione  per rilanciare sul piano delle idee e su quello organizzativo la sezione isolana dei Comunisti Sinistra Popolare per il Partito Comunista a partire dalle cose da affrontare sul nostro territorio ( casa, salute, occupazione, mobilità marittima, giustizia, smaltimento delle acque reflue e disinquinamento del mare, infrastrutture per le esigenze quotidiane e per lo sviluppo, per la vivibilità del territorio, per il tempo libero, … ) che vanno curate in un’ottica di crescita isolana e di continuo coinvolgimento popolare.

 

L’appuntamento  “ al vecchio molo” è pertanto una prima tappa pubblica verso la imminente campagna amministrativa foriana che si presenta particolarmente impegnativa per l’impegno che occorre metterci da subito per creare una più ampia intesa che partendo dalla riqualificazione dell’attuale assetto amministrativo ci conduca verso un futuro che sia di svolta democratica , di trasparenza e di concretezza in uno con l’affermazione di diritti oggi negati e di sviluppo. Lavoriamo insieme per detti obiettivi, Vi aspetto

Potrebbe interessarti

La settimana delle Quirinarie

Di Michele Romano La settimana delle “Quirinarie”, che ha condotto alla rielezione di Sergio Mattarella, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.