Home > procida > ISOLA DI PROCIDA 0 – 1 TURRIS

ISOLA DI PROCIDA 0 – 1 TURRIS

306211_procida-calcioISOLA DI PROCIDA: Bardet 7, Esposito 5,5 (30’ st Cibelli sv), Botta 5,5, Aprile 6, Spadera 6, Fiorillo 5, Muro 6, Marigliano 5,5, D’Auria 5,5, Costagliola A. 5,5, Minauda 6 (11’ st Costagliola L. 5,5). (In panchina Scotto di Marrazzo, Marsicano, Lubrano, Barone, Visaggio) All. Lubrano Lavadera Biagio 5,5

TURRIS: Apuzzo 6, Gallo 6, Apparenza 6, La Montagna 6,5, Imparato 6, De Carlo 6,5, Schettino 6 (19’ st Iuliano 6), Manzo 6,5, Grezio 7, Somma 6,5 (32’ st Cavezza sv), Majella 6 (45’ st Lordi sv). (In panchina D’Amico, Liguori, Ferraro, Cigliano) All. Santosuosso Pasquale 6,5

ARBITRO: Notarangelo Antonio di Cassino 6,5 (ass. Mazzuoccolo e Granato di Nola)

RETE: 9’ pt Grezio

NOTE: calci d’angolo 6-5 per la Turris. Ammoniti Fiorillo, Minauda (P), Apparenza, Somma (T). Durata pt 45’, durata st 49’. Spettatori 500 circa.

Seconda sconfitta consecutiva per il Procida che perde, sul proprio campo, contro la Turris. I corallini espugnano lo “Spinetti” mantenendo la vetta della classifica in concomitanza con la Sessana, anch’essa uscita vincitrice dal derby contro il Gladiator.  Pronti, via e la Turris passa in vantaggio: Fiorillo batte una punizione sui piedi di Orazio Grezio che si invola verso la porta e batte Bardet con un perfetto diagonale. Al 9’ la Turris è già in vantaggio con uno degli incubi del Procida: Grezio, infatti, aveva segnato anche all’andata ed è andato in gol in tutte le gare giocate contro gli isolani con le maglie di Volla, Marcianise e con la stessa Turris. Il Procida non riesce a reagire e sono ancora gli ospiti a provare la conclusione con Manzo su punizione ma è bravo Bardet a bloccare la sfera. Al 22’ azione personale di Schettino sulla sinistra, l’esterno serve all’interno dell’area Somma che supera Spadera con una finta e prova la conclusione ravvicinata di destro trovando la strepitosa opposizione di Bardet che devia in corner. Al 28’ si vede finalmente il Procida con un bel colpo di testa di Marigliano su cross di D’Auria, il tentativo del centrocampista biancorosso viene però deviato in corner dall’attento Apuzzo. Al 40’ ancora Turris: da Grezio a Majella, diagonale di quest’ultimo che si perde a lato. Al 44’ La Montagna evita due calciatori procidani a centrocampo e lancia in verticale Grezio, grande diagonale di sinistro dell’attaccante corallino che colpisce la traversa. Con quest’occasione si chiude la prima frazione e nella ripresa il copione della gara rimarrà invariato. Al 5’ Majella supera Spadera e calcia con il destro trovando la parata a terra di Bardet. Al 12’ ghiotta opportunità per il Procida: D’Auria lancia Lorenzo Costagliola che da posizione defilata calcia con il sinistro colpendo, però, l’esterno della rete. Al 18’ punizione di Tony Costagliola dai 25 metri, blocca Apuzzo senza particolari problemi. Cinque minuti dopo è sicuramente migliore la conclusione di Grezio dal limite dell’area biancorossa ma è ancora una volta bravo Bardet nella respinta. Al 29’ bel triangolo tra Majella e Manzo, quest’ultimo entra in area e calcia in diagonale con il sinistro sfiorando il palo della porta procidana. L’ultimo assalto del Procida non porta a nulla se non ad una punizione di D’Auria che si perde a lato ed allora la Turris può fare festa con i suoi tanti tifosi arrivati sull’isola. Altro stop, invece, per il Procida che sta pagando a caro prezzo i tanti errori fatti in questa fase della stagione. La gestione della rosa non è proprio perfetta con tanti calciatori inutili e poche soluzioni per Lubrano che oggi aveva in panchina gli uomini contati. D’altro canto, è stato forse troppo repentino l’accantonamento di Marsicano e Cibelli, i migliori under biancorossi. Ora la zona playout è vicina, in casa Procida bisogna cambiare la marcia.

di MARIO LUBRANO LAVADERA

Potrebbe interessarti

Procida-Ischia 3-0. Il Procida ribalta il risultato dell’andata e ipoteca il passaggio del turno

PROCIDA – Una “remuntada” a tutti gli effetti come si usa dire in questi casi, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *