Home > procida > Lutto alla scuola di Ischia per la morte della piccola Marianna

Lutto alla scuola di Ischia per la morte della piccola Marianna

mariannadi Gennaro Savio

Rabbia, lacrime e un dolore lacerante ed indescrivibile: è questo lo stato d’animo e la commozione con cui stamattina i ragazzi della scuola media di Ischia hanno fatto rientro in classe dopo la tragica morte di Marianna, la quattordicenne investita sabato scorso in via Antonio De Luca. Bandiera a mezz’asta e listata a lutto all’ingresso della “Scotti”. Nella 3^ I sul banco vuoto di Marianna rose e fiori bianchi danno un senso di smarrimento per l’assurda e prematura scomparsa. I suoi compagni di classe attoniti e sconvolti dal dolore, realizzano cartelloni in sua memoria e scrivono strazianti pensieri di cui uno recita così: “Ci hai lasciati soli, sei andata in Paradiso, ora ci rimarrà solo il ricordo del tuo sorriso”. La Preside Lucia Monti davanti alle nostre telecamere oltre a descrivere il dolore che ha investito la scuola, ha tracciato un bel profilo della piccola Marianna, studentessa che frequentava con profitto e col sorriso sempre stampato sulle labbra e che da grande avrebbe voluto fare la Guardia Forestale. La straziante tragedia di sabato che ha gettato nello sconforto un’intera comunita’ e per cui il Sindaco facente funzioni Carmine Barile ha proclamato il lutto cittadino, ha inevitabilmente riacceso i riflettori sulla pericolosita’ delle strade isolane spesso dissestate, poco illuminate e con strisce pedonali consumate e invisibili. Il tutto, poi, inutile sottolinearlo, fa il drammatico paio con l’indisciplina di noi automoblisti spesso al volante anche dopo aver bevuto un bicchiere di troppo o addirittura sotto gli effetti di stupefacenti come negli ultimi mesi hanno dimostrato i controlli delle Forze dell’Ordine proprio a Ischia. La cosa che rattrista di più, è che ad essere stata colpita da questa tragedia è stata una famiglia di umili ed onesti lavoratori, gente buona come il pane e benvoluta da tutti che a dimostrazione della propria bontà e del proprio altruismo ha deciso di donare gli organi della propria piccola. Alla mamma, al papà e al fratellino di Marianna giungano le nostre più sentite, sincere e fraterne condoglianze.

Potrebbe interessarti

Lavori scuola: ieri incontro al Comune

PROCIDA – Lunedì 18 giugno, presso la Casa Comunale, si è tenuto l’annunciato incontro tra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *