Procida. Movida…vietato vietare

Raccogliamo le impressioni di Mariano Cascone – Consigliere Comunale Gruppo “La Svolta” sull’argomento come una provocazione per avviare una discussione  e provare a trovare delle contromisure a questi episodi di violenza accaduti a Procida.

Mio nipote ha tre anni. E’ un bambino sveglio e perspicace! Ma come tutti i bambini vede tutto o bianco o nero. Che ci vuoi fare…i bambini sono così! Messi di fronte ad un problema complesso prendono decisioni di istinto, non dettate dal ragionamento ma dalla semplicità più disarmante: non gli piace la pasta con le verdure?

Semplice: non la mangia. Ma si sa…ai bambini tutto è concesso. Noi adulti invece siamo diversi….o forse no? Soprattutto chi ha responsabilità di governo di un territorio, messo di fronte ad un problema serio e delicato, vi immaginereste mai che agisse di istinto? Procida, come sempre, riserva eccezioni e sorprese degne di un laboratorio sperimentale di sociologia. Ed ecco che il nostro Sindaco ci delizia dell’ennesimo esempio di saggezza: i giovani non sono gestibili? Semplice: vietamogli di esistere.

Se dopo un evento di criminalità il Sindaco stabilisce il coprifuoco per i minori allora per risolvere il problema del traffico dobbiamo sperare in un bell’incidente sanguinoso per regolarizzare la circolazione stradale…anche mio nipote di 3 anni saprebbe amministrare un paese in questo modo…ma si sa..ai bambini tutto è concesso!!

Ecco allora alcuni consigli per il Sindaco Capezzuto che sono certo saranno molto graditi dalla minoranza dei cittadini che lo hanno voluto come primo cittadino…

1) vietare la vendita di carne al fine di ridurre le morti per colesterolo;

2) vietare parlare per strada per evitare il disturbo alla quiete pubblica;

3) vietare le minigonne alle ragazze per stroncare i fenomeni di violenza carnale;

4) vietato uccidere le zanzare per non danneggiare l’ecosistema;

6) vietato fare figli perchè a Procida siamo in troppi;

7) vietato assistere alle sedute del Consiglio Comunale perché un popolo ignorante si

gestisce meglio;

8) vietato guadagnare troppi soldi per non prendere vizi dissoluti;

9) vietato starnutire al fine di non trasmettere raffreddore ai cittadini;

10) vietato dire cazzate perchè l’esclusiva appartiene a chi amministra!

Mariano Cascone – Consigliere Comunale Gruppo “La Svolta”

Potrebbe interessarti

menico scala comune

Scala: Stagione estiva con troppi disagi per i cittadini

PROCIDA – Alla vigilia del ferragosto il consigliere Menico Scala, in una nota, esprime una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *