Home > Vivara > Procida. AMP Regno di Nettuno. Per Goletta Verde: "ampio spazio va dato alla cittadinanza e associazioni locali"

Procida. AMP Regno di Nettuno. Per Goletta Verde: "ampio spazio va dato alla cittadinanza e associazioni locali"

L’Area Marina Protetta e’ oggetto in questi giorni di numerosi interventi sulla stampa. Vi riportiamo questo articolo apparso su casertanews.it
Goletta Verde, la celebre campagna itinerante di Legambiente, lascia oggi l’Isola di Ischia, volgendo la propria attenzione sulla situazione in cui attualmente verte l’Area marina protetta del Regno di Nettuno. Resa operativa nel 2009, l’AMP, include nel suo complesso zone di elevatissimo valore paesaggistico e culturale, archeologico e biologico ovvero tutta la zona marina attorno ad Ischia, parte di Procida e l’Isola di Vivara.

Il compito di gestire questo inestimabile patrimonio naturale è affidato al Consorzio di Gestione, composto da rappresentanti dei sei comuni di Ischia più quello di Procida che insistono all’interno della zona. Attualmente però, questo compito sembra essere in gran parte disatteso.
” Sono passati già due anni dall’effettiva nomina del Consorzio e delle personalità che dovrebbero governarlo, ma ad oggi, non ci sono segnali che mostrino una gestione operativa ed efficiente- dichiara Peppe Mazzara, presidente di Legambiente Ischia. Sul presente e sul futuro dell’AMP incombono pericoli significativi, primo fra tutti l’inquinamento dovuto alla mancanza di adeguati impianti di depurazione sul territorio. Un altro problema rilevante è costituito dalla pesca industriale illegale, inoltre, anche l’eccesso di approdi del diporto nautico, specialmente nella stagione estiva rappresenta un importante fattore di rischio. Dato l’enorme pregio della AMP, queste criticità devono assolutamente essere tenute sotto controllo, cercando di mitigarne e prevenirne gli effetti negativi che vanno a discapito non solo della biodiversità ma anche della popolazione, che rischia di vedere impoverito il suo patrimonio naturale. Il coinvolgimento attivo della cittadinanza è un elemento fondante delle nostre richieste riguardo l’amministrazione dell’AMP e deve essere incluso attivamente in quella che vogliamo sia una gestione finalmente efficiente, ragionata e operativa del Regno di Nettuno”.
Legambiente e Goletta Verde conducono da sempre un lavoro puntuale e costante per la tutela della biodiversità marina e anche in questo caso, sostengono con forza le richieste dei circoli e delle associazioni locali, insieme a loro richiedono che la difesa del patrimonio naturale del Regno di Nettuno sia accompagnata da un processo culturale che comunichi e diffonda la percezione dell’AMP come una grande ed importante possibilità per il territorio e per la popolazione tutta, e che al contempo, aiuti a superare l’idea della conservazione come sinonimo di vincolo negativo. Al contrario, l’AMP, se gestita in maniera efficiente, può rappresentare un volano di sviluppo economico, e in questo Goletta Verde, si augura che le amministrazioni locali e il Consorzio di Gestione giochino un ruolo finalmente da protagonisti, prendendo atto delle loro responsabilità e delle enormi potenzialità del territorio.

Potrebbe interessarti

Ischia: Reuperate numerose ancore abbandonate sul fondale della Baia di Cartaromana

ISCHIA – Nell’ambito delle attività di potenziamento della vigilanza dell’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *