Home > legalità > Procida raccolta firme per dire NO alla chiusura della caserma

Procida raccolta firme per dire NO alla chiusura della caserma

banner guardia di finanzaContinua la protesta dei procidani per la chiusura della caserma della Guardia di Finanza a Procida. Stamane uno striscione è stato affisso nella pubblica piazza della Marina Grande per confermare la protesta di quanti non ci stanno a privare l’isola di questo importante presidio. La notizia è stata ripresa da tutti i più importanti network di informazione nazionali e pare che il motivo sia da ricercare nella spending review messa in atto dal governo Renzi. A tal proposito il sindaco di Procida Dino Ambrosino ha messo a disposizione dei locali del Comune, presso l’ex palazzo delle guardie a Terra Murata, in comodato gratuito proprio per scongiurare l’aggravio di spesa per lo Stato.

Intanto i procidani hanno organizzato una raccolta firme presso i gli esercizi commerciali per aderire alla protesta e far sentire la loro voce ai politici di Roma. Troverete i moduli da:
Pasqualone
Sport & Company Carmen Lesbino
Yachting S. Margherita Antonio Schiano
Ippocampo
Jolly Tabacchi
Chiosco a Chiaiolella Angela Vicidomini
Gioielleria Calise

Per poter firmare la petizione basta essere maggiorenni ed in possesso di un documento d’identità o codice fiscale. Man mano che passa il tempo comunque aumentano gli esercizi commerciali dove poter aderire alla protesta.

Ieri, in occasione della commemorazione dei marittimi scomparsi in mare, anche la chiesa, attraverso le parole di Don Lello, ha fatto un appello alla cittadinanza affinché si protesti per non far scomparire questo importante presidio di legalità sull’isola di Arturo.

 

Potrebbe interessarti

Giunta Ambrosino: Il Nulla di Nuovo

Comunicato Stampa Meetup 249 – Amici di Beppe Grillo Procida I primi cento giorni della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *