Home > Trasporti > Procida: Isolani sempre più isolati.

Procida: Isolani sempre più isolati.

caremar quirinoLo sciopero di 30 giorni, a partire dal 24 gennaio, proclamato da alcune sigle sindacali dei lavoratori CAREMAR potrebbe rappresentare un vero e proprio colpo di grazia per gli abitanti delle isole del golfo di Napoli e per i tanti pendolari (non solo isolani) costretti a spostamenti giornalieri. Da questo punto di vista dura la nota dell’ing. Giuseppe Rosato, rappresentante di ASSOUTENTI Mare il quale, in una mail indirizzata all’Assessore Vetrella, scrive: “Egr. Assessore Vetrella, fatta affiggere oggi dalla CAREMAR alle proprie biglietterie, è INACCETTABILE! Fermo restando che ASSOUTENTI ha già stigmatizzato il comportamento delle OO.SS. che hanno proclamato l’agitazione in un periodo di grave criticità per la stessa sopravvivenza della CAREMAR, non è comprensibile il comportamento della stessa società che – a fronte dello sciopero proclamato – si limita a comunicare la soppressione delle corse colpite dall’agitazione ed anche di quelle che il giorno dopo dovrebbero partire dal porto dove non sono arrivate la sera prima, di fatto estendendo il disagio arrecato dall’agitazione proclamata dal sindacato, andando a ledere, in maniera pesantissima ed intollerabile, i diritti degli isolani e dell’Utenza in generale. 

Con la presente Le chiediamo formalmente di intervenire per salvaguardare il diritto delle popolazioni isolane cui devono essere garantiti i “Servizi Minimi” essenziali, ricordando che ci sono lavoratori che rischiano il proprio posto a causa di altri lavoratori che, a loro volta, manifestano per i propri diritti. Ricordando che CAREMAR e lo stesso sindacato che ha proclamato lo sciopero finora hanno riconosciuto alle corse, che secondo il Comunicato affisso verrebbero soppresse, il carattere di “indispensabile ed essenziali ai sensi della Legge 149/90”, anticipiamo che ove la soppressione dovesse avvenire, quest’Associazione degli Utenti non esiterà a denunciare all’Autorità Giudiziaria la soppressione di tale servizio essenziale. Si resta in attesa di Vs cortese riscontro ai sensi della L.241/90.”

Potrebbe interessarti

Scala: L’amministrazione propone aumento tassa di sbarco anche per i “Figli di Procida”

PROCIDA – Relativamente agli argomenti in discussione nel prossimo Consiglio Comunale, il consigliere Menico Scala, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *