Home > Ambiente > Procida: L’insalata di rinforzo.

Procida: L’insalata di rinforzo.

insalata di rinforzodi Francesco Marino

Qualche mese fa, quando il Governo Monti paventò la possibilità di aumentare l’IVA di due punti, scrivemmo che i commercianti procidani avevano preceduto le intenzioni dei nostri gabellieri governativi aumentando, motu proprio, i prezzi al banco. Naturalmente si scatenò contro di noi l’ira dei rappresentanti di categoria ed ora l’episodio raccontato da Mario Caiazzo, che ha acquistato presso un negozio di ortofrutta una insalata di circa 200-220 grammi pagandola 1 euro, sembra renderci onore.

In effetti, secondo quanto riportato, il prodotto a KM Zero, così com’era reclamizzato, raggiungeva il prezzo finale di quasi 8 euro al kilo, cosa che ha portato ad ironizzare non poco sulla campagna natalizia che invitava i procidani ad effettuare i propri acquisti sull’isola per salvaguardare il commercio locale.

Faccio notare che su una autorevole rivista è stata riportata, recentemente, una inchiesta nazionale che monitorava i prezzi di alcuni prodotti in varie città quali Napoli, Roma, Arezzo, Milano etc., a sorpresa lo “spread” del carrello dava Napoli come la città più cara, da cui si deduce che Procida è carissima. Persino la vicina d’Ischia, in negozi della stessa catena di supermercati, risulta con prezzi inferiori rispetto a Procida. Quindi?

Tanto per iniziare, è necessario che le organizzazioni di categoria presenti sul territorio isolano si chiedano il perché ciò accade, cosa che spinge, molto spesso, i consumatori procidani ad andare a spendere dagli ambulanti, che dilagano per l’isola, ed acquistare prodotti per i quali, questo bisogna dirlo, non sempre si conosce la provenienza.

Procida è l’isola dei tumori, vi siete mai chiesto il perché?

In quanto all’amico Mario Caiazzo che almeno l’insalata a km zero non gli sia andata di traverso.

Potrebbe interessarti

Procida: Piantiamo un albero tutti insieme

PROCIDA – L’Assessore Titta Lubrano, con delega all’Ambiente, ha condiviso un’iniziativa: “Con la Delibera di …

Un commento

  1. Caro Franco, non credo che i rappresentanti di categoria locale abbiano il tempo e la voglia di intervenire su un argomento di tale portata…credo sia un po’ complesso giustificare il perchè del costo della vita carissimo nella nostra isola e della disparità di prezzi tra Ischia e Procida nella stessa catena di supermercati…..inoltre ad onore della verità il peso dell’insalata era di 160 gr busta compresa ( pagata 0,05€ ), e grazie a Dio non m’è andata di traverso…….
    cordialmente ti saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *