Home > procida > Procida: nuovo dispositivo traffico fino al 28 Maggio

Procida: nuovo dispositivo traffico fino al 28 Maggio

PROCIDA – Con Ordinanza n. 40  del 19 Aprile del Responsabile della Polizia Municipale, dott.ssa Livia letizia, per le prossime domeniche (dal 23 aprile al 28 maggio)  ed in occasione del 24 Aprile e del 1 Maggio, le auto e le moto non potranno circolare dalle ore 10,30 alle 13 e dalle ore 17 alle 20 su tutto il territorio comunale. Nelle stesse giornate è istituita l’isola pedonale, dalle ore 13,00 alle ore 17,00, in via Roma dal civico 107 verso Piazza marina Grande. Nelle ore di divieto, via V. Emanuele, nel tratto da S. Antonio a piazzetta S. Giacomo, è percorribile a doppio senso da taxi e veicoli al servizio di portatori di handicap.

Potrebbe interessarti

Mobilità e disabilità: Il compito di garantire il trasporto scolastico spetta al Comune

PROCIDA – Sulle problematiche che riguardano la mobilità dei diversamente abili sull’isola di Graziella, in …

3 commenti

  1. Premesso che rispetto questa decisione anche se non sono pienamente d’accordo. Le mie perplessità circa la fascia pedonale istituita è che di pedonale non ha niente se taxi e bus sono liberi di sfrecciare per le strade libere dalle auto private. Poi alla fine chi può permettersi un taxi viaggia in auto ….chi ha la bici elettrica (modificata) sfreccia ovunque……chi vuole camminare a piedi fa le preghiere……..

  2. Premesso che

    sono contro qualsiasi divieto assoluto ,se non per motivati eccezionali motivi(cataclisma,terremoti,maremoti, etcetcetc…

    c’è un codice della strada,una segnaletica comunale,basta osservarla… comunque..

    l’importante è che ci deve essere il divieto ASSOLUTo x le bici elettriche non a norma,solo con pedalata assistita..un uso improprio deve essere sanzionato

    i taxi e i bus devono rispettare i limiti di legge,di velocità e di sovraccarichi…

    quelli che hanno il permesso non devono fare i furbetti che accompagnano i familiari…. i medici devono essere tutti controllati se vanno a fare una visita medica o portano i cagnolini a spasso….

    i mezzi pubblici ,bus e taxi,devono andare massimo a 25 kilometri all’ora..

  3. se vogliamo un isola che sia pedonale lo deve essere per tutti……..se poi vogliamo fare in modo che solo chi ha la possibilità di spostarsi in taxi possa spostarsi comunque in auto allora basta dirlo….senza voler pensare a vantaggi per alcune categorie. La fine della storia è questa
    1 : divieto di circolazione per il procidano che deve fare i conti a fine mese……..dopo una lunga giornata di lavoro nella maggior parte dei casi preferisce o è costretto a rimanere a casa o al massimo rimane in zona

    2: divieto di circolazione per il turista o per i benestanti : di solito prende un taxi perchè ne ha quasi sempre la possibilità e poi spendere qualcosina in vacanza è naturale e compreso nel budget

    conclusioni migliorare la viabilità non significa avvantaggiare alcune categorie a svantaggio di altre….perchè alla fine ci sarà chi cammina a piedi e si sposta comunque al passaggio di chi può circolare e chi comodamente si sposta comunque in auto in qualsiasi posto dell’isola.

    E’ successo anche alla processione chi non ha potuto prendere il bus gratuito ha raggiunto a piedi la terra murata ( e ci sta per carità è bellissimo d’altronde) ….ma ci sono i soliti che sono arrivati fino alla chiesa di San Leonardo comodamente in taxi…..per me è solo una discriminazione alla fine.

    SE ISOLA PEDONALE DEVE ESSERE LO DEVE ESSERE PER TUTTI TRANNE I DISABILI….IN CITTA’ DOVE QUESTO è FATTO IL TAXI NON ARRIVA PUNTO E BASTA…..QUALCUNO HA VISTO MAI UN TAXI A VIA TOLEDO????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *