Home > procida > Trasporti: storia di un pendolare arrabbiato

Trasporti: storia di un pendolare arrabbiato

PROCIDA– Ieri sera un pendolare ci ha girato questa segnalazione (la stessa è stata inviata anche alla consigliera delegata ai trasporti del Comune Lucia Mameli): “Ti scrivo per dirti l’enorme schifo di oggi pomeriggio. Stamani, convinta di ritornare alle 17.20 cm sempre, ho fatto biglietto sia di andata che di ritorno. Premetto che sn abbonata sia nave che aliscafo. Abbiamo finito a scuola prima del previsto e sn scesa al porto x prendere aliscafo 16.25. Non mi hanno convertito o validato il biglietto e mi hanno detto di aspettare nave delle 17.20. Ho dovuto così comprare biglietto al costo di 2.70 per prendere aliscafo con un abbonamento pagato e regolare. Ho sbagliato a fare il ritorno in anticipo ma perché nn ammettere un cambio? Un cambio biglietto in casi straordinari? Alcune colleghe hanno forzato ed hanno avuto il cambio. Io nn ci sn riuscita. Lucia Mameli mi ha risposto che farà segnalazione alla Caremar e mi ha detto che a Napoli sostituiscono”.

Per quanto riguarda la biglietteria d’Ischia non è il primo caso che ci viene sottoposto così come siamo certi non è il primo caso che la delegata Mameli segnala alla Caremar, altre situazioni si sono risolte anche positivamente, ma dopo le “scenate” dell’utente incazzato. Ovviamente ci chiediamo, e speriamo che la compagnia di navigazione, prima o poi, lo spieghi pubblicamente ed in maniera definitiva, il perché di tali disparità e perché, rimanendo all’interno dello stesso vettore, non sia possibile sostituire il biglietto per partire prima o dopo, situazione che anche a Procida, peraltro, in questi giorni di festa, non ha mancato di creare polemiche tra utenti ed operatori in biglietteria.

Potrebbe interessarti

“Procida ‘900”. Questa sera presentazione del nuovo libro di Sergio Zazzera

PROCIDA – Questa sera alle ore 19,00, presso la Congrega dei Turchini in via M. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *