Procida. La finale è tua.

L’Isola di Procida conquista la sua prima storica finale di Coppa Italia Dilettanti, impattando per 1-1 al Romeo Menti di Castellammare di Stabia, ed in virtù del pareggio a reti bianche conseguito all’andata

La prima frazione si chiude sul punteggio di 0-0, coi padroni di casa, chiaramente padroni del campo soprattutto dopo l’espulsione del terzino isolano Luigi Franco, ed il portiere procidano Capece costretto a salvare la propria porta in almeno tre occasioni. All’ultimo respiro del primo tempo viene annullato un gol a Massimo Malgieri per il Procida, azione viziata da fuorigioco, che vanifica quindi il vantaggio isolano.  Al 12’ della ripresa i locali passano in vantaggio con Vitale, che supera con un “sombrero” un difensore procidano e batte l’incolpevole Capece, fin qui insuperabile. A meta ripresa la prima vera occasione per il Procida capita sui piedi del giovane attaccante Costagliola L., che a tu per tu col portiere locale, gli spara addosso e sbaglia la ribattuta da pochi passi, calciando incredibilmente alto. Subito dopo è ancora Capece a tenere a galla i suoi, compiendo l’ennesimo miracolo questa volta su Landi. All’ottantacinquesimo minuto accade ciò che non t’aspetti, il difensore isolano Palumbo, con una conclusione dal limite dell’area batte l’estremo difensore stabiese Munao e porta così il punteggio di nuovo in parità, ma è un pareggio che profuma di vittoria, un gol quello isolano, che vale doppio, e che porta il Procida in finale.

Per il Procida si tratta dunque della prima storica finale, per il suo condottiero Mr Citarelli, invece, si tratta della terza, dopo quelle disputate con Gragnano e Volla.

La finale si giocherà in gara unica il 2 Febbraio, la sfidante sarà l’Ippogrifo che nel pomeriggio aveva piegato la Sarnese con il punteggio di 3-2.

Potrebbe interessarti

306211 procida calcio

Il Procida calcio non cede il titolo e punta al ripescaggio

(c.s.) In merito a quanto scritto su alcuni portali regionali, la società dell’Isola di Procida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.