cenobio
cenobio

Procida: Santa Margherita nuova si tinge di … russi.

Giornata importante quella che si appresta a vivere l’isola di Graziella per la concomitanza di due appuntamenti che avranno il loro epilogo nei pressi del borgo medievale di Terra Murata e precisamente presso la chiesa di Santa Margherita Nuova.

Questo pomeriggio, infatti, avverrà la presentazione dei lavori eseguiti presso il monastero, la cui costruzione è datata intorno al XVI secolo, periodo in cui il convento di Santa Margherita Vecchia, ubicato a Chiaiolella, era passato dai benedettini all’ordine domenicano, che riesce ad ottenere nel 1585 dal cardinale Innico D’ Avalos i terreni necessari per una chiesa più vicina a Terra Casata (poi divenuta Murata), intitolata Santa Margherita Nuova.

Sotto il controllo della Sovrintendenza ai beni culturali di Napoli, sono state eseguite opere di manutenzione e recupero che si sostanziano nel rifacimento dell’intonaco interno ed esterno dell’immobile, nella pavimentazione dell’ampio spazio antistante (circa 700 mq), recinzione delle aree limitrofe e messa in sicurezza dei muretti di affaccio, sistemazione aiuole a verde con colture tipiche del posto. I lavori, che fanno parte di un primo lotto di un progetto d’intervento più ampio, sono stati finanziati con fondi ministeriali (F.E.C.) destinati alle attività di culto per un importo di circa 170mila euro.

In concomitanza sarà presente sull’isola la delegazione della XIV edizione del Congresso Mondiale della Stampa Russa, 23-27 settembre Napoli-Procida-Capri, guidata dal dott. Carmine Zaccaria.

“E’ stata una buona iniziativa – dice l’assessore Maria Capodanno – quella portata avanti dal Sindaco Vincenzo Capezzuto di creare un unico evento che fonde recupero del territorio e promozione dello stesso il tutto teso a creare opportunità sia per quanto riguarda l’aspetto turistico verso una nazione, quale la Russia, i cui cittadini sono sempre di più alla ricerca di nuove mete, sia per la possibilità di suscitare interesse verso investitori in prospettiva dell’imminente sottoscrizione del progetto di valorizzazione dell’ex struttura carceraria.”

La cerimonia, che avrà inizio alle ore 16,30, prevede, tra gli altri, l’intervento del Sindaco di Procida, Vincenzo Capezzuto, del Prefetto di Napoli, dott. Andrea de Martino, del Direttore centrale per l’Amministrazione Fondo Edifici Culto, dott. Lucio Di Mara, del rappresentante della Curia di Napoli, Padre Eduardo Parlato, del Soprintendente Arch. Giorgio Cozzolino, dell’On. Luigi Muro.

In onore degli ospiti i pianisti Alessandro Cesarini e Cristophe Buren suoneranno musiche di Gioacchino Rossini mentre il sindaco Vincenzo Capezzuto consegnerà al noto artista Peppe Barra una targa commemorativa dedicata alla mamma Concetta.

Guglielmo Taliercio

Potrebbe interessarti

Ristorante Il Pescatore

Procida: Marina Corricella apre un nuovo ristorante dallo stile bohemienne

PROCIDA – “Il Pescatore” inizia la sua avventura gastronomica l’8 agosto 2018 nel pittoresco scenario …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.