Home > Procida: "Spettacolo e gol nel derby"

Procida: "Spettacolo e gol nel derby"

Isolani rimontano dal 3-1 al 3-3, poi la beffa.

di Mario Lubrano Lavadera
Spettacolo e gol al “Vezzuto-Marasco” di Monte di Procida dove la squadra locale ed il Procida di Mister Cibelli hanno dato vita a novanta minuti di grande livello. Alla fine ha avuto la meglio la formazione di Salvatore Ambrosino che in extremis ha ritrovato la vittoria dopo due mesi e mezzo di astinenza. Grande rammarico invece in casa Procida con gli isolani che hanno prima rimontato il doppio svantaggio vedendo poi sfumare un prezioso punto a pochi secondo dallo scadere. I biancorossi si presentano a questo importante appuntamento senza il bomber Liccardi, fermato da un infortunio alla caviglia. In attacco Cibelli punta a occhi chiusi sul classe ’94 Davide Ambrosino con Intartaglia in appoggio. Centrocampo a rombo invece per il Monte di Procida con Mister Ambrosino che sceglie Di Matteo alle spalle di Tizzano e Mautone. E’ la sfida tra i due migliori allenatori del campionato : sia Cibelli che Ambrosino stanno dimostrando di poter fare miracoli con due squadre senza nomi eccelsi ma con tanti giovani ed entusiasmo. Entrambi gli allenatori se la giocano a viso aperto. Cibelli si rende pericoloso con i due esterni Costagliola e Pirone e tra le linee con Intartaglia mentre Ambrosino riesce a sfruttare l’uomo in più a centrocampo con Greco grande protagonista della prima frazione. Ne esce fuori un primo tempo davvero spettacolare. Al 6’ grande punizione di Intartaglia e deviazione di Del Giudice che mette in corner. All’11 errore difensivo del Procida, ne approfitta Greco che si inserisce e batte Capece con un preciso pallonetto : è 1-0! Il Procida reagisce alla grande e dopo appena due minuti si riporta in parità : punizione di Gaveglia dalla sinsitra, colpo di testa di Ambrosino e tap in vincente di Intartaglia che sigla l’1-1 ed il settimo gol della sua fantastica stagione. Al 17’ bella azione del Monte di Procida con Tizzano che arriva al tiro da ottima posizione ma si vede respingere la conclusione da Capece. Sul successivo corner Busiello trattiene ingenuamente Cocciardo con il direttore di gara che decreta il calcio di rigore : Di Matteo batte Capece riportando il Monte di Procida in vantaggio. Il Procida gioca comunque bene con azioni veloci e pungenti. Al 26’ va al tiro Gaveglia che non impensierisce Del Giudice dalla lunghissima distanza. Al 37’ punizione di Di Matteo con Capece che blocca. Al 44’ discesa sulla destra di Prisco, cross dal fondo e colpo di testa di Mautone che anticipa Capece ed insacca nella porta sguarnita. 3-1 Monte di Procida e primo tempo che va in archivio con una punizione eccessiva ai danni degli isolani. Nella ripresa la gara vive un momento di pausa nella prima parte. Mister Cibelli mischia le carte in tavola con Cerullo che cambia la gara con il suo ingresso in campo. Al 16’ tiro di Tizzano che si perde alto. Al 19’ Cerullo riceve da Intartaglia e gira con il destro ma il portiere Del Giudice devia in corner. Al 23’ Gaveglia pennella una strepitosa punizione che si infila nel set alla destra di Del Giudice per il gol che riapre la gara. Il gol del centrocampista isolano riaccende il match con il Monte di Procida che prova a ristabilire le distanze con una deviazione ravvicinata di Tizzano che si perde a lato. Al 29’ arriva però il pareggio procidano : angolo di Intartaglia e deviazione vincente sul secondo palo di Massimo Malgieri che porta il Procida sul 3-3! Grande rimonta completata dai biancorossi che in questa fase giocano con una marcia più, grazie anche ad una grande condizione atletica. Al 43’ altro angolo di Intartaglia e colpo di testa ancora di Malgieri con Del Giudice che blocca. Ma nel finale succede ciò che non ti aspetti : azione confusa dopo un batti e ribatti tra le due difese, Di Matteo vince un rimpallo al limite dell’area procidana, la palla arriva a Tizzano che da buona posizione trova il sinistro vincente che si insacca alle spalle di Capece. E’ il gol vittoria per il Monte di Procida e la clamorosa beffa per gli isolani. Il Procida aveva rimontato alla grande una gara che sembrava persa e l’andamento dell’incontro era sicuramente a favore dei biancorossi che però sono stati un po’ ingenui negli ultimi istanti di gara. La sconfitta però non è per niente allarmante visto che il Procida conserva comunque un discreto vantaggio sulla zona playout. Sabato prossimo allo “Spinetti” arriva lo Stasia Soccer, un altro importante match in chiave futura.
MONTE DI PROCIDA CAPPELLA 4 – 3 ISOLA DI PROCIDA

MONTE DI PROCIDA CAPPELLA : Del Giudice, Prisco, Ursomanno (43’ s.t. Arenella), Orefice, Cocciardo, Carlino, Armeno, Greco (13’ s.t. D’Ambrosio), Mautone (33’ s.t. Maniero), Di Matteo, Tizzano. (In panchina Matafora, Cuomo, Copellino, Esposito) All. Ambrosino

ISOLA DI PROCIDA : Capece, Buongiorno (12’ s.t. Esposito), Franco, Anelli, Busiello, Malgieri, Pirone, Gaveglia, Costagliola (33’ s.t. Cerullo), Intartaglia, Ambrosino Da. (25’ s.t. Quaranta). (In panchina Scotto di Minico, Lubrano, Ambrosino Do., Addeo) All. Cibelli Francesco

ARBITRO : Fine Amedeo di Battipaglia (ass. Albolino di Ercolano e Battista di Torre del Greco)

RETI : 11’ p.t. Greco, 13’ p.t. Intartaglia (P), 17’ p.t. Di Matteo, 44’ p.t. Mautone, 23’ s.t. Gaveglia (P), 29’ s.t. Malgieri (P), 45’ s.t. Tizzano.

NOTE : calci d’angolo 5-5. Ammoniti Orefice, Di Matteo, Tizzano (M), Busiello (P). Durata p.t. 46’, durata s.t. 49’. Spettatori 400 circa.

Potrebbe interessarti

Federconsumatori Campania ha incontrato il Sindaco di Procida relativamente ai rimborsi dell’IVA applicata su TARSU – TIA

Martedì 24 aprile il Sindaco di Procida, Vincenzo Capezzuto ha incontrato il Presidente regionale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *