Home > racconti

racconti

Difendere e conservare le tradizioni

Di Annarosaria Meglio Adriana Iandolo, eletta Graziella 1952, sposata con Gaetano Tramontano e madre di tre figli, vive attualmente a Napoli. Grazie a sua cognata  Marinella, ho potuto mettermi in contatto con lei e rivolgerle alcune domande. Eri molto giovane quando sei stata eletta Graziella. Avevo 15 anni e passeggiavo per Marina Grande con le amiche Dea Mazzella e Maria …

Leggi tutto

Una buona educazione

Di Annarosaria Meglio DAL LIBRONQUADERNO LE PRIME GRAZIELLE Mi sono recata a casa della signora Maria Macchiavelli Barone eletta Graziella nel lontano 1950. Lei è molto felice di rispondere alle mie domande e ricordare cosi quegli anni lontani. Aveva allora solo 19 anni e non aveva mai letto il romanzo di Lamartine anche se ne conosceva la storia. «Fui premiata …

Leggi tutto

Il Campanile

di Annarosaria Meglio Il Campanile del rione Chiaiolella è posto vicino al mare, e quando soffia il maestrale le campane si sentono dappertutto. Suonano allegre come i giorni pieni di sole e il vento porta il suono lontano. Campane, campane all’alba date il saluto al nuovo giorno e alla sera ci augurate un dolce riposo, per il giorno che sta …

Leggi tutto

Credici e basta!

di Annarosaria Meglio In un giorno di luglio seduta in riva al mare sconsolata ed amareggiata buttavo sassolini tanto per far qualcosa.  Ero assente, anche se intorno a me c’era tanta gente, bella, allegra….si divertivano. Pensavo….solo io sono sfortunata, per tutto quello che mi era successo. Ero arrivata quasi a cinquant’anni, senza sogni, senza nemmeno pensare di realizzare qualcosa che …

Leggi tutto

Un Mondo di colori

Di Annarosaria Meglio In uno spirito libero e gioioso mi trova a guardare un mondo a colori, e una pennellata sulla tela ho buttato.  Colori belli e luminosi che dicono tutto senza parole, bianco rosa: un’alba radiosa, Azzurro: il cielo e il mare, Verde: le distese di prati, montagne con alberi verdeggianti, Arancio: meravigliosi tramonti. Tanti colori racchiudono il mondo, …

Leggi tutto

Sant’Anna a Piazza Centane

Di Annarosaria Meglio Dal 1850,nella piazzetta del rione Centane, c’è un’edicola con una statuetta  di Sant’Anna che nel passato costituiva una grande attrazione di fede e preghiera. Mi  raccontano che,  quando erano vivi i nostri antenati, addirittura, dal 17 al 26 luglio, ogni sera si recitava il rosario,  e il canto del responsoro, facendo  una vera e propria novena alla …

Leggi tutto

L’isola nel cuore

Di Annarosaria Meglio  Ed eccomi qui finalmente come ogni estate tornare nella mia isola. Ogni volta la ritrovo sempre  più  bella e luminosa, con quel mare limpido e azzurro. Prima dell’approdo al porto , sento nell’aria quel profumo che  respiravo da ragazzina, un, misto di salsedine e odore forte di ginestra.  Poco dopo mi ritrovo sul lungomare seduta sopra una …

Leggi tutto

MADONNA DELLE GRAZIE

Di Annarosaria Meglio Ogni anno nel mese di luglio, a Procida, si venera la Madonna delle Grazie nel Santuario in piazza dei Martiri. Era nel 1950 e mia madre Carmela Romano, dett Mlina   a coscia, Concetta Lubrano, Tazzuledd, Feni Lubrano U’viso, Puppinedda Ambrosino U’chiuovo, Rosina Ambrosino Biancone, Maria Ambrosino Faiuolo, Pasqua Ambrosino, Mamma di don Mchele Ambrosino, Mariuccia Intartaglia U’Squarccione, …

Leggi tutto

Guarda un po’ un filo d’erba

Di Annarosaria Meglio La nostra bella Italia  un tempo era molto rilassata. Per i turisti che venivano a farci visita veramente erano vacanze, andare a visitare i nostri musei, Firenze con le sue opere d’arte, il golfo di Napoli con le sue verdi e azzurre isole, il  Maschio Angioino, le case reali e quant’altro, Roma città eterna con il Colosseo, …

Leggi tutto

Un vecchio lupo di mare dal cuore tenero

Di Annarosaria Meglio Sono comandante di navi, faccio questo lavoro da quasi da quasi quarant’anni e ogni tanto mi soffermo a pensare: Perché non mi sono creato una famiglia? Mi sarebbe  piaciuto molto e adesso con l’età avanzata ci penso. Di non avere bambini, una brava moglie, ma sono stato un po’ egoista, pensavo che  con il lavoro che facevo …

Leggi tutto

PAPY… POVERO!

DI  rotellapiera@tim.it TI CHIAMAVAMO “ PAPY ” VEZZO BORGHESE, CHE STAVA A SIGNIFICARE GENITORE MENO ORDINARIO, PIU’ RAFFINATO DEL SOLITO  PAPA’ O PEGGIO… DEL MITICO “ BABBO “, E TU TI CI ADATTAVI COMUNQUE,  A QUESTA STORPIATURA LESSICALE, FELICE D’ ESSERE DA NOI  CONSIDERATO  TALE .  SE ROVISTAVAMO NEI CASSETTI RIORDINATI DALLA MAMMA…CHE CHIAMAVAMO “ MAMY “ ALLA QUALE  PERO’ MENO PIACEVA  ESSERE COSI’ APPELLATA…SENZA …

Leggi tutto

Ricciolo Ribelle

Di Annarosaria Meglio PROCIDA – Mi trovo in una piccola città europea, con larghe distese di verde e tanti laghi con acqua trasparente e fresca da farti venire voglia di berla. In questa piccola cittadina si vive molto bene, è ordinata e pulita. Nei giorni scorsi mi allungai camminando in periferia, avevo sentito delle voci che mi incuriosivano, si diceva …

Leggi tutto

Regalate aquiloni

Di Annarosaria Meglio Una primavera di alcuni anni fa, nella mia casetta posta vicina al mare, dove c’è un enorme distesa di spiaggia con il mare primaverile sempre azzurro, calmo, mentre sbrigavo le faccende di casa, guardavo l’immenso giardino pieno di fiori di ogni specie e alberi da frutta con boccioli di ciliegio e albicocche e mi incantavo a scrutare …

Leggi tutto

L’Oro di Arturo

Di Alessandra Erme <<Buongiorno, vorrei uno zoccoletto per favore>> <<60 centesimi>> <<Grazie arrivederci, oggi riparto…>> <<Li volete i limoni?>> esordisce Pierina l’empatica nonnina <<Eh non saprei… sono pesanti>> <<Ma mica ve li voglio vendere, tenete eccoli raccolti stamattina>> Saluto quasi commossa per la spontaneità del gesto salgo per l’ultimo sospiro al belvedere preso in prestito da Arturo e qualche passante …

Leggi tutto