Home > procida > sport > San Giorgio KO, Procida vince di misura

San Giorgio KO, Procida vince di misura

306211_procida-calcioDI MARIO LUBRANO LAVADERA
ISOLA DI PROCIDA 1 – 0 SAN GIORGIO 1926
ISOLA DI PROCIDA: Bardet 6, Attore 6,5, Marsicano 6, Aprile 6, Vallefuoco 6,5, Fiorillo 6,5, Muro 6 (31′ s.t. Minauda s.v.), Gaveglia 6,5, Cifani 5,5 (26′ s.t. Costagliola L. 7), Costagliola A. 6 (22′ s.t. Quaranta 6), Cibelli 7. (In panchina Scotto di Marrazzo, Rivetti, Lubrano, Strazzulli) All. Lubrano Lavadera Biagio 6,5
SAN GIORGIO 1926: Martucci 6,5, Borrelli 6, Severino 6,5, Mosca 5,5 (29′ s.t. Minauda 6), Romano 5,5, Malgieri 6,5 (33′ s.t. Del Prete s.v.), Cardone 5,5, Riccio 6, Fattoruso 5,5 (28′ s.t. Imparato s.v.), Del Giudice 6, Benedetto 5,5. (In panchina De Santis, Scognamiglio, Miele, Pascucci) All. Tessitore Gennaro 6
ARBITRO: Casalvieri Cesidio di Avezzano 6,5 (ass. De Stefano e Manna di Nola)
RETI: 35′ s.t. Costagliola L.
NOTE: calci d’angolo 4-2 per il Procida. Ammoniti Aprile, Costagliola L. (P), Romano, Cardone, Del Giudice, Riccio (S). Durata p.t. 45′, durata 51′. Spettatori 500 circa.
Seconda vittoria in due gare interne per il Procida che sfrutta nuovamente il fattore “Spinetti” per volare a quota sei punti. I biancorossi confermano così una tradizione positiva che li vede uscire vincenti nei confronti casalinghi contro il San Giorgio da ormai tre anni consecutivi: stesso punteggio e stesso marcatore dello scorso anno con Lorenzo Costagliola ancora una volta decisivo. Lubrano attua il cambio di modulo tanto atteso preferendo il 4-3-3 al 4-4-2 utilizzato fin quì: Tony Costagliola vince il ballottaggio con il fratello Lorenzo per completare il tridente composto da Cifani e Cibelli. Terzetto di centrocampo con Aprile e Muro ai lati di Gaveglia mentre in difesa la new entry è Marsicano sulla sinistra. 4-4-2, invece, per il San Giorgio del neo-mister Tessitore (sostituisce l’esonerato Petrone): Fattoruso in avanti viene preferito ad Imparato ed è accompagnato dal giovane Benedetto. Parte bene il Procida anche se la prima opportunità è per il San Giorgio: Del Giudice ci prova al 1′ dal limite dell’area ma Bardet blocca. Tra i granata presenta anche Massimo Malgieri, ex d’eccezione: per il difensore 5 anni con il Procida, l’ultimo da capitano. Il pubblico biancorosso ha tributato, nel corso del primo tempo, un grande applauso al proprio ex beniamino. Al 17′ grande azione personale di Tony Costagliola che entra nell’area piccola e calcia di sinistro trovando l’ottima opposizione di Martucci che devia in corner. Al 22′ cross da punizione di Gaveglia, Costagliola prova la girata dal centro dell’area di rigore ma manda la sfera alta sopra la traversa. Al 27′ corner dello stesso Gaveglia, Fiorillo svetta più in alto di tutti ma sfiora il palo con il suo colpo di testa. Passa appena un minuto e Del Giudice lancia in avanti Benedetto, l’attaccante granata supera Vallefuoco e calcia di destro dal limite dell’area ma trova la pronta opposizione di Bardet che devia in corner. Al 33′ altra ottima azione del San Giorgio: Cardone tocca al centro per Fattoruso, la cui girata sfiora il palo alla destra di Bardet. Al 37′ il Procida sfiora il vantaggio: rimessa di Attore per Costagliola che supera Romano e calcia di sinistro sottomisura, bravissimo Martucci nel deviare in corner. Nella ripresa è sempre il Procida a fare la gara: Attore, al 14′, crossa dal fondo, sul secondo palo arriva Cibelli che calcia però alto sopra la traversa. Al 21′ clamorosa occasione per il San Giorgio: Benedetto supera due avversari, entra in area ma calcia clamorosamente a lato con Bardet ormai battuta. E’ la migliore opportunità di tutta la gara per i granata che al 30′ si ripresentano in avanti: questa volta Bardet si deve superare sul sinistro di Carlo Minauda. Due occasioni per il San Giorgio, punito dalla spietata legge del calcio: è il 35′ Cibelli rientra sul destro e crossa al giro verso il centro dell’area dove il neoentrato Lorenzo Costagliola è lesto nel deviare la palla in rete. Vantaggio biancorosso con il proprio attaccante che festeggia la terza rete consecutiva allo “Spinetti” contro il San Giorgio in altrettante partite. Costagliola dopo il gol è scatenato e nel recupero colpisce un clamoroso palo con una fantastica conclusione a chiusura di una bella azione palla al piede. Finisce così la gara, con il Procida che vince la seconda partita su due davanti al proprio pubblico. Per l’occasione tifo calororosissimo per i biancorossi con il Club Napoli “Gennaro Schiraldi” di Procida al fianco della formazione biancorossa. Festa grande al termine della gara con gli isolani applauditi dai propri supporters.

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *