Home > procida > Scala (FI): “Nella Buona Scuola di Procida troppi silenzi ad orologeria”

Scala (FI): “Nella Buona Scuola di Procida troppi silenzi ad orologeria”

PROCIDA – Nota estremamente dura del commissario di Forza Italia per l’isola di Procida, dott. Menico Scala, che pone l’accento su alcune problematiche che interessano la scuola isolana. “Sarà la “Buona Scuola” di Renzi, che qualche “miracolato/a” ancora si ostina a sostenere – scrive Menico Scala – ma, a guardare le condizioni in cui versano servizi importanti del complesso mondo della scuola procidana, non c’è, poi, da meravigliarsi se, anche a Procida, il M5S raccoglie tanti voti (al Sindaco, alla fine, importa solo i voti per le prossime comunali, lotta o governo che sia).

Dopo le già segnalate vergognose condizioni di sicurezza in cui versa il plesso centrale di via Largo Caduti, con transenne, fili, ed impalcature (quest’ultime costate oltre 5.000 euro) che non si capisce a cosa servano, un punto dolente riguarda la mensa comunale servizio, come riferitoci da alcuni genitori, da qualche giorno sotto stretta sorveglianza per una serie di disservizi determinati da mancanza di personale e conseguenti continui ritardi nella somministrazione dei pasti. Nella giornata di ieri, poi, alcuni bambini hanno segnalato alle maestre un’anomalia nelle polpette e a seguito di un’analisi più approfondita è stata rilevata la presenza di pezzetti di guscio d’uovo all’interno del composto, pertanto si è provveduto al ritiro di quest’ultimo. Sono stati avvisati Sindaco, Dirigente Scolastico e Responsabile della mensa (chissà perché queste cose non si evincono mai dai post di personaggi che scrivono di tutto e di più se, per esempio, si trova un bagno sporco e si può lanciare la colpa a qualche dipendente comunale) con l’auspico che, a breve vengano presi gli adempimenti previsti per legge.

Per quanto ci riguarda – conclude il commissario di Forza Italia –  anche se a qualcuno la cosa non farà piacere, resteremo sempre attenti al mondo scolastico ed invitiamo, in modo particolare i genitori, a segnalarci le cose che non vanno, anche in forma anonima, perché, a sensazione, nonostante i tanti problemi che affiorano quotidianamente qua e là il tutto sembra essere diventato troppo “omertoso” ad orologeria”.

Potrebbe interessarti

Accogliamo il Natale con la “Natività” di Giovanni Righi

PROCIDA – L’artista Giovanni Righi non finisce mai di stupirci e ci propone una nuova …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *