Trasporti marittimi: Gli emendamenti del Comune di Procida al nuovo piano tariffario.

Oggi, verrebbe da dire, quasi per cambiare menù, parliamo di trasporti marittimi con l’ennesimo intervento del Sindaco di Procida, Vincenzo Capezzuto, e del Consigliere delegato ai trasporti, Pasquale Sabia. In una nota inviata alle Autorità regionali e alla Capitaneria di Porto di Procida, infatti, si pone l’accento sul nuovo Piano Tariffario approvato dalla Regione Campania e che sta entrando in vigore a “macchia di leopardo”.
“Si valutano favorevolmente – si legge nella nota – le soluzioni organizzative che contribuiscono al contenimento degli aumenti. Tra queste quella di maggior pregio è la possibilità di utilizzare l’abbonamento ed il Carnet 20 Corse con qualsiasi operatore sulla medesima tratta, abbonamenti e Carnet, logicamente, emessi anche dai privati sulle corse Procida Pozzuoli e viceversa. Tale soluzione, oltre a consentire maggiore flessibilità ai lavoratori/studenti, favorisce la loro mobilità anche in caso di soppressione corse. Nella stessa direzione è anche la validità festivo dell’abbonamento con creazione di fasce orarie nei mesi di Luglio e Agosto.
Non vi è riscontro, come dai Comuni richiesto, della creazione di un Carnet 20 corse per i non residenti che invoglierebbe a recarsi più frequentemente sulle Ns isole.
Dall’esame specifico della proposta presentata si osserva:
1 – Manca la corsa traghetto Napoli Procida Ischia (corsa notturna). Essendo tale corsa tra i servizi minimi essenziali chiesti dai Comuni, deve essere inclusa nel piano tariffario definitivo.
2 – Sulla tratta Procida Ischia manca la tariffa, sia per gli abbonamenti che per il Carnet 20 corse con vettore privato.
3 – Il prospetto non riporta le tariffe sia ordinarie che residenti dei privati sulla tratta Pozzuoli – Procida – Ischia
4 – L’aumento della tariffa ordinaria prevista sulla tratta Pozzuoli Procida, viste le attuali tariffe private, appare ingiustificato. Si richiede pertanto che la tariffa sia mantenuta uguale all’attuale prezzo Caremar di euro 6,60.
5 – Le tariffe inserite in tabella, usate nei confronti, sono quelle in partenza da Napoli, comprensive anche dei diritti portuali (0,40 euro sulla tariffa ordinaria e 0,20 euro sulla tariffa residenti). Tenuto conto che le nuove tariffe sono omnicomprensive ne deriva che per le partenze dalle isole gli aumenti % risultano ulteriormente maggiorati. Si propone di usare per il confronto la tariffa media dell’intera corsa di andata e ritorno, limitando così la maggiorazione per i residenti.
Visto che non è riportato nulla circa il “diritto di imbarco (ticket d’imbarco), introdotto dai soli armatori privati per i possessori di abbonamento, si chiede di specificare l’abolizione totale di tale balzello ( fino ad 1 euro), ovviamente anche per il Carnet 20 corse.
6 – Si ritiene utile specificare che l’Abbonamento (mensile o annuale) deve essere rilasciato a tutti i residenti anche se privi del certificato di lavoro (come per esempio i liberi professionisti) a semplice domanda e presentazione del documento d’identità;
7 – Il prospetto tariffario proposto omette l’integrazione tariffaria esistente per i possessori di abbonamento e/o Carnet 20 corse traghetto che intendono utilizzare una corsa veloce. Tale integrazione dovrebbe far riferimento alle corrispondenti tariffe di tipologia;
8 – Stante la necessità di regolamentare anche di bagaglio a mano, sarebbe opportuno che il Piano Tariffario specificasse il bagaglio autorizzato, differenziando traghetto/Unità veloce, definendo il peso max per passeggero. Si propone 50 Kg / pp per nave traghetto e 25 Kg / pp sulle unità veloci;
9 – La proposta tariffaria non fa riferimento circa i diritti e le modalità di prenotazione del titolo di viaggio. Si raccomanda di stabilire l’importo massimo applicabile e che, comunque, esso si azzeri nelle 24 ore precedenti la partenza.”
Tanti i punti toccati nella nota del Comune di Procida, nella quale, oltre ai punti di criticità, si trovano anche proposte ben specifiche. Alla prossima!

Potrebbe interessarti

ISCHIA: Giornata del Mare e della Cultura marinara 2022

ISCHIA – L’11aprile ricorre la “Giornata del Mare e della cultura marinara”, un’iniziativa nata nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.