Atletico Procida. Il poker è servito.

Atletico Procida – Uomo Nuovo Napoli 4-1

di Marco Mezzo – Con una buona prestazione di squadra, l’Atletico Procida, batte nettamente i rivali dell’Uomo Nuovo Napoli e li scavalcano in classifica, raggiungendo quota 6 punti in classifica.
I procidani partono in maniera contratta, e sono gli ospiti a sfiorare più volte il vantaggio con l’ala sinistra che si infilava spesso alle spalle del terzino isolano, ma era poco abile a trovare la via della rete. Al ventesimo minuto di gioco la svolta dell’incontro, Antonio De Pascali sfrutta il prezioso velo di Intartaglia e con un secco diagonale batte il portiere ospite per il vantaggio degli uomini di mr Lubrano. I napoletani subiscono la botta del vantaggio isolano, e dopo appena tre minuti fanno harahiri, dando la possibilità ad Intartaglia di battere a rete a porta completamente vuota per il due a zero.

Il numero sette, ospite di gran lunga il più pericoloso, sfrutta un errato posizionamento di Busiello che lo aggancia e commette fallo da rigore, che il portiere isolano Scotto di Minico respinge. Per i procidani è il terzo rigore contro in tre partite, l’attenzione difensiva è una cosa su cui dovrà lavorare in settimana l’allenatore.
Il primo tempo finisce con un sospetto calcio di rigore negato al Procida per fallo su Meglio, che fa il paio con uno altrettanto netto a favore degli ospiti negato all’inizio dell’incontro. La ripresa comincia subito con il 3-0 di Sabia abile a sfruttare un triangolo con Intartaglia e battere con un preciso interno destro il portiere in uscita.

Il risultato sembra acquisito, ma accade l’episodio che ti cambia la partita con il gol degli ospiti che riaprono il discorso all’undicesimo del secondo tempo e addirittura segnano il 3-2 ma l’arbitro annulla giustamente per fallo di mano. Passata la paura gli isolani ristabiliscono le distanze con Lubrano Massimiliano che sfrutta al meglio un assist di Tramontana e porta le marcature sul definitivo 4-1. La partita potrebbe anche finire qui, nel proseguio del match è ancora il procida ad andare vicino al pokerissimo, ma Intartaglia sbaglia il pallonetto.

Gli uomini di Mr Lubrano agguantano così la seconda vittoria interna, per il definitivo salto di qualità c’è bisogno di qualche successo esterno, già a partire dalla prossima trasferta contro il Naples Fc.

Scotto di Minico 7 Para tutto ciò che c’è da parare, compreso un calcio di rigore. Il secondo per lui.
Busiello 5. Dalle sue parti si soffre molto. Esce per infortunio.
Rite 5 Le amnesie difensive sono tante, anzi troppe.
Salvemini 8 Il migliore in campo per gli isolani, dalle sue parti c’è il cartello No Entry.
Besio 6 Si infortuna subito ed il suo rendimento ne è minato.
De Pascali 7 Il gol che spiana la strada alla vittoria è un suo classico marchio di fabbrica.
Sabia 6.5 Il gioco della squadra passa dai suoi piedi. Il gol è la ciliegina sulla torta alla sua prestazione.
Meglio 6 Ottima partita al fianco di Sabia, qualche leziosismo di troppo nella ripresa.
Giumella 6.5 Da il suo contributo sulla fascia sinistra, ed in più salva sulla riga un gol già fatto.
Intartaglia 7 Un gol di rapina e tante belle giocate.
Miracoli 6.5 Non trova il gol, ma il suo lavoro è manna per i centrocampisti
entrati.
Lubrano Domenico 6.5 Entra al posto di Busiello e dalle sue parti non si passa più.
Barca 6 Non è perfettamente inserito negli schemi isolani, ma comunque fa il suo.
Lubrano Massimo 6.5 Da il suo contributo in fase di protezione palla in più fa la rete della sicurezza.
Tramontana 7 Crede ad una palla morta, e grazie alla sua tenacia sforna un assist con su scritto “Spingere in Porta”.
Ruocco 6 Entra nei minuti finali per proteggere il risultato.

Potrebbe interessarti

Federconsumatori Campania ha incontrato il Sindaco di Procida relativamente ai rimborsi dell’IVA applicata su TARSU – TIA

Martedì 24 aprile il Sindaco di Procida, Vincenzo Capezzuto ha incontrato il Presidente regionale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *