Home > Vivara > Avifauna e inanellamento, lezioni a Vivara per le nuove guide

Avifauna e inanellamento, lezioni a Vivara per le nuove guide

PROCIDA – Nell’ambito del progetto per le attività formative/informative per le “Guide della RNS Isola di Vivara”, il 26 maggio scorso, gli aspiranti a tale titolo, si sono ritrovati per l’ottavo appuntamento presso l’isolotto di Vivara. In una scenario, come sempre, incantevole argomento della lezione del giorno “Avifauna e inanellamento” con docente l’ing. Vincenzo Cavaliere, entomologo e inanellatore ISPRA, ed il supporto della LIPU nella persona del delegato isolano prof. Costantino D’Antonio.

«Le operazioni – sottolinea l’ing. Cavalieri – comprendono la cattura degli uccelli, l’apposizione di un piccolo anello metallico sulla gamba, affinché possono essere identificati in seguito. La duplice importanza di questa tecnica riguarda sia la gestione dell’ambiente, in quanto aiuta a tenere traccia degli spostamenti e migrazioni degli uccelli sia a raccogliere informazioni sul loro comportamento e stile di vita. Per ogni uccello catturato e inanellato vengono prese anche delle misurazioni di varie parti del corpo (becco, tarso, penne, etc.) oltre a segnalare su apposite schede l’età, il grasso, grandezza del muscolo. Dopo l’inanellamento il volatile è liberato».

Per il prof. Costantino D’Antonio: «Gli uccelli presi a Vivara, secondo le varie stagioni di cattura, possono essere raggruppati in quattro categorie: gli svernanti, che trascorrono da settembre a inizi di aprile la loro vita nell’Isola; i nidificanti, da aprile a settembre e i migratori, di passaggio da febbraio a maggio e da agosto a ottobre, ma anche tra novembre e gennaio, con il passaggio delle gru. I migratori passanti per la Riserva, possono essere transahariani, che compiono voli dai territori centrafricani fino alla Scandinavia e viceversa, oppure migratori intra-paleartici che compiono migrazioni restando sempre nel Paleartico che comprende territori europei, circum-mediterranei e asiatici, escluso India e sud-est asiatico».

Potrebbe interessarti

Carannante: Ai giovani il compito di divulgare le bellezze di Vivara

PROCIDA – Sulla partenza, nei giorni scorsi, del corso di formazione  per le guide della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *