Home > Procida Blog > Free Bikes! Pizzaco pedonale!

Free Bikes! Pizzaco pedonale!

pizzaco pedonaleQuesta mattina gli abitati di via Pizzaco hanno dato il buongiorno a Procida con un simpaticissimo poster affisso al muro antistante il belvedere che affaccia sulla spiaggia della Chiaia e su Marina Corricella.
Il poster firmato “lulà” riporta “Free Bikes! Fuck cars!!! Pizzaco pedonale” che, per chi non conoscesse l’inglese, significa “Biciclette libere! V********o alle auto!!! Pizzaco pedonale”.
Un’ottima iniziativa per indurre i procidani ad utilizzare più le biciclette e meno le auto che, sopratutto in estate, rendono le strade della nostra isola un pericolo costante per turisti e pedoni isolani.

Grazie ad Andrea V.B. per la correzione della traduzione.

Potrebbe interessarti

Procida: nuovo dispositivo traffico fino al 28 Maggio

PROCIDA – Con Ordinanza n. 40  del 19 Aprile del Responsabile della Polizia Municipale, dott.ssa …

11 commenti

  1. ma pedonale non vuol dire a piedi??????

  2. AndreaVittorioBarone

    Forse più che “gratis” si intende “libere” (di circolare)… il problema di gratis o a pagamento sarebbe facilmente risolvibile: se ne buttano nell’immondizia tantissime, di ottima qualità e facili da rimettere in sesto!

  3. Rieccoli Quà (il C di M)

    …………….il problema non è la macchina piuttosto che lo scooter la moto la bici etc etc…….E’ L’EDUCAZIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Ma lo vogliamo capire che il problema fondamentale e che siamo un popolo di INCIVILI!!!!!!!

    Restiamo sul discorso biciclette…..

    Alcune domande:

    1- E’ giusto che sul lungomare non è possibile camminare sul marciapiede con il carrozzino o una carrozzella per diversamente abili perché ci sono biciclette parcheggiate in modo che i bagnanti la possano controllare???????’

    2- E’ giusto che ci sono ragazzini che sfrecciano per le strade contromano con bici elettriche MODIFICATE?

    3- E’ giusto che su una bici si viaggia in tre ( di solito due sono bambini piccoli)?

    4- E’ giusto che questi ciclisti della domenica possano entrare con la loro bici fino a dentro i negozi

    5- E’ giusto imbrattare i muri??????????

    ………….

    ciao

  4. AndreaVittorioBarone

    Sono pienamente d’accordo con tutti i punti fuorchè l’ultimo! il contestatore ha avuto la decenza di realizzare il “graffito”, “murales” (chiamatelo come vi pare) su uno strato di carta da imballaggio (un po’ come si fa per la realizzazione dei Misteri…) uno strappo e viene via tutto! Potrebbe darsi che mi sbagli ma mi è sembrato proprio così…

    • Rieccoli Quà (il C di M)

      …ti sbagli..il poster è stato incollato al muro con la colla dei manifesti e quindi essendo una superficie porosa e non destinata all’affissione avrà subito un danno peggiore delle scritte (alquanto incivili) già presenti. Adesso per ripristinare il muro non sarà sufficiente tinteggiare ma prima si deve rimuovere la carta che ormai è un tuttuno con l’intonaco.

      Incivili che vogliono insegnare la civiltà: LA RAZZA PEGGIORE

  5. penso che il commento di C di M sia corretto in tutto!

    una turista

    monica

  6. AndreaVittorioBarone

    Esprimo il mio parere su ciascun punto:
    1) il parcheggio selvaggio è senz’altro sbagliato
    2) sono dell’opinione che i ragazzini non debbano usare la bicicletta elettrica (modificata o non), per quanto riguarda circolare in contromano (o sul lato sbagliato della strada) sono pratiche pericolose ma se vengono
    segnalate al bambino (o anche ai genitori) aspettatevi un “Fatti i cavoli tuoi…!”
    3)In bicicletta si può viaggiare in 3 purchè i bambini trasportati siano di età inferiore a 10 anni (titolo V art.182 codice della strada). Se il conducente è maggiorenne, la bicicletta lo consente e ,mi permetto di dire , le gambe sono buone perchè no…
    4)non è giusto che si entri con la bicicletta in un negozio (personalmente non ho mai visto nessuno farlo ma di sicuro non conosco tutti i casi del mondo)
    5)sulle tecniche di realizzazione del messaggio di protesta si può discutere, personalmente non sono un intenditore quindi non saprei valutare l’entità del danno…tuttavia non credo che sarebbe stato sufficiente la semplice tinteggiatura anche prima dell’apposizione della carta.
    Dopo anni sono tornato a scrivere su un blog Procidano…speriamo bene! 😉

  7. cesare costagliola

    Cmq a onor del vero non sono solo le bici contromano o che si parcheggiano sui marciapiedi anzi se si va su via liberta una madre non puo portare il figlio nel carrozzino per 2 motivi c’e’ un marciapiede ridicolo e una giungla di auto e motorini buttati li a come viene poi per quanto riguarda gente che entra nel negozio con la bici non ne ho mai visto neanche io ma piu frequentemente ho visto gente con auto bloccare tutto per fermarsi davanti a negozi, paranze e panetterie varie.
    La mancanza di educazione c’e’ ma dobbiamo anche dire che per costituzione dell’isola non essere in infrazione e’ quasi impossibile

  8. leggete e meditate articolo e commenti

    leggete e meditate articolo e commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *